lunedì 22 luglio 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 4 lug 2014 15:21 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

“E’ paradossale – commenta la Petitti – che mentre il Presidente del Consiglio scrive a tutti i sindaci per avere indicazioni sulle opere da sbloccare, il sindaco di Riccione abbia fatto sapere a mezzo stampa che a sua volta scriverà a Renzi per bloccare il TRC. Paradossale, poi, anche il fatto che sia il sindaco Tosi ad accusare di ostruzionismo gli altri partner istituzionali dell’iniziativa”.

Col nuovo sindaco di Riccione la Petitti è fortemente critica: “Registrato il repentino cambio di passo, dal “no” della campagna elettorale al “ni” dilatorio di oggi, appare evidente che ormai per il sindaco di Riccione non conta più il merito della questione – ovvero le finalità di trasporto pubblico per le quali Comuni, Provincia, Regione e CIPE, cioè il Governo, hanno promosso, progettato e finanziato l’opera , ma prevalgono altre finalità”.

Il TRC, ribadisce la Petitti, è una necessità per la costa, che ha bisogno di un sistema sistema di mobilità pubblica collettiva dai tempi rapidi e certi. “Su questo fronte siamo in netto ritardo dopo che la riorganizzazione del trasporto su rotaia, con l’avvento dell’alta velocità, ha rideterminato la raggiungibilità delle nostre località turistiche concentrando, coerentemente agli obbiettivi di velocità, gli arrivi sul capoluogo”.

E poi ancora stoccate alla Tosi: “Certo, capisco che il sindaco Tosi su questa vicenda abbia costruito il suo profilo politico ed ora abbia un bisogno quasi disperato, da qui la radicalizzazione politica dello scontro, di portare a casa il suo risultato. Ma non siamo più in campagna elettorale, dove molto, forse troppo, è permesso ai candidati: qui ci muoviamo nell’ambito dell’azione amministrativa, dove le promesse elettorali devono confrontarsi con il senso e il rispetto del funzionamento delle istituzioni”.

Per finire con un auspicio di tempi brevi per evitare ulteriori ritardi che ricadrebbero sulla collettività: “Credo che chi come me ha sempre sostenuto la strategicità del TRC all’interno di un percorso di rilancio della competitività del tessuto economico della nostra riviera, abbia a cuore un altro risultato, quello di vedere completata l’opera nel più breve tempo possibile per poterne mettere a frutto al più presto i benefici”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna