lunedì 14 ottobre 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 4 lug 2014 16:36 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sul TRC il gruppo del PA parla in una nota di “messaggi di “resistenza” ai quali lo stesso sindaco si sta aggrappando per dimostrare di averle “provate tutte” mettendo in discussione le sue capacità amministrativa con un’ordinanza urgente (azzardata) e prontamente ritirata. Le tre varianti di progetto (sviluppate in 24 ore) che alla luce dei fatti si sono dimostrati semplici progetti alternativi, hanno ricevuto un prevedibile “NO” del tavolo di coordinamento”.

Sulla sospensione delle sedute del Consiglio: “Una decisione arrogante questa, non possiamo pensare di dibattere i temi importanti tra 70 giorni. La paladina della partecipazione che chiude il Consiglio in barba ai problemi vuole forse trasformare il gruppo No Trc in No CC? Come gruppo del Pd siamo già pronti a raccogliere le firme, come da statuto per la convocazione nel mese di Luglio di tre Consigli comunali tematici a partire dal Trc”.

Il PD avanza inoltre l’ipotesi del conflitto di interessi sulle nomine degli Assessori Montanari e Cesarini: “il primo per la totale incompatibilità visto che ad oggi risulta ancora vice presidente dell’Aia ed il secondo perché esercita in uno studio a Riccione e dovrebbe garantire di non poter più lavorare in qualsiasi forma diretta o indiretta sul territorio riccionese”.

(nella foto il capogruppo del PD Fabio Ubaldi)

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna