mercoledì 23 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
dom 6 lug 2014 23:34 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Quella andata in scena sul circuito di Albacete, è stata senza dubbio una gara da incorniciare per Nicolò Bulega. Dopo la buona prestazione nelle prove che gli è valsa il settimo tempo generale e la partenza in terza fila, il pilota del Team Calvo Laglisse ha dimostrato in gara di aver fatto molti passi avanti rispetto all’esordio nel campionato spagnolo.

Il giovane centauro di San Clemente alla partenza è scattato subito benissimo, transitando al primo giro in quarta posizione. Poi approfittando di una caduta di un pilota proprio davanti a lui, Nicolò ha raggiunto la terza posizione che ha mantenuto per dieci giri. Poi nella bagarre per le prime tre posizioni della classe, purtroppo a causa di alcuni contatti, Bulega ha avuto la peggio perdendo in un solo colpo ben cinque posizioni.

Poteva essere l’epilogo dell’ennesima gara toccata dalla sfortuna e invece con caparbietà, in volata, il portacolori della VR46 Riders Academy ha sorpassato ben tre piloti, arrivando alla bandiera a scacchi in sesta posizione. Si tratta del miglior risultato fino ad oggi di Nicolò nel CEV che lo spinge ancora di più nell’olimpo dei rookie del campionato.

DICHIARAZIONE NICOLO’ BULEGA
“Cosa posso raccontare? Nulla di più di quello che è stato visto in tv. I 104 millesimi di secondo dal podio, raccontano precisamente la gara. Questa volta ci sono arrivato davvero vicino. E’ stata una gara difficile con un gran caldo, pista scivolosa e avversari tosti. Ho imparato molto da questa giornata. Certo, un po’ di rammarico c’è, però senza alcuni episodi in gara che mi hanno danneggiato, questa volta sarei potuto salire sul podio. Peccato, ma vado avanti con forza”.

Notizie correlate
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna