lunedì 21 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mer 18 giu 2014 21:53 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’anno terribile del Rimini non ha fine. Dopo la retrocessione in D, il tentativo di “rinascita” potrebbe essere già stato stroncato. Nel tardo pomeriggio è infatti saltato l’accordo tra la società biancorossa, guidata dal presidente Fabrizio De Meis, ed i vecchi soci, per il ripianamento del debito (da parte della vecchia proprietà) con Banca di Rimini. All’incontro di oggi era presente per il Rimini nuovo corso il direttore generale Marco Palazzi. In sede, invece, il presidente De Meis aveva convocato il tecnico Salvatore Campilongo per la firma del contratto.
Attorno alle 19,30 la comunicazione di Palazzi al numero uno di Piazzale del Popolo: non ci sono margini di trattativa. Il problema è relativo alle quote di alcuni soci che nessuno si vuole accollare. De Meis e Campilongo sono andati a cena insieme, firma rinviata, forse non arriverà mai.
Se infatti la frattura non sarà sanata, il patron del Cocoricò potrebbe decidere di fare un passo indietro. E in questo caso potrebbero essere consegnati in tribunale i libri contabili del sodalizio biancorosso. Si aprono quindi scenari inquietanti per il futuro del Rimini.

Altre notizie
Calcio Eccellenza girone B

Marignanese-Copparese 0-0

di Icaro Sport
Notizie correlate
Calcio Prima Categoria H

Athletic Poggio-Alta Valconca 1-1

di Icaro Sport
VIDEO
Calcio Prima Categoria girone H

Athletic Poggio-Gatteo 2-1

di Icaro Sport
VIDEO
Calcio Prima Cat. girone H

Riccione-San Clemente 3-1

di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna