mercoledì 16 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
lun 23 giu 2014 11:26 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La principale novità è che i progetti potranno valere anche per “Garanzia Giovani”, iniziativa dell’Unione Europea nata con l’obiettivo di assicurare ai giovani tra i 15 e i 29 anni, che non studiano e non lavorano, nuove opportunità per acquisire competenze ed entrare nel mercato del lavoro. In Emilia-Romagna – tra le prime Regioni a sottoscrivere la convenzione con il Ministero del Lavoro – “Garanzia Giovani” è attiva dal 1° maggio 2014: da quella data i giovani hanno potuto iscriversi al programma, che prevede per l’appunto, tra le diverse misure formative, anche il servizio civile. Per questa opzione formativa sono previsti in Regione 519 mila euro di risorse europee, fino a fine 2015.

“L’obiettivo – spiega l’assessore regionale alle Politiche sociali Teresa Marzocchi – è disporre il prima possibile di progetti per il servizio civile regionale, in modo che i giovani che si iscrivono a ‘Garanzia Giovani’ possano individuare un progetto di loro interesse, e sceglierlo”.

Il bando, aperto fino all’11 luglio, consentirà la raccolta dei progetti degli enti accreditati, che andranno a creare una banca dati specifica per il progetto “Garanzia giovani”, in aggiunta ai progetti di servizio civile regionale tradizionale: “Parliamo di opportunità d’impegno attivo per i giovani, senza distinzione di cittadinanza, fino a 29 anni – continua l’assessore – Vogliamo dare delle risposte concrete alle condizioni difficili in cui si trovano tanti nostri ragazzi”.

Per maggiori informazioni sul Servizio Civile Regionale 2014

Per saperne di più su Garanzia Giovani

fonte: Sociale.Emilia-Romagna

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini
VIDEO
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna