mercoledì 20 febbraio 2019
di    
lettura: 1 minuto
dom 22 giu 2014 10:31 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Per esprimere la loro contrarietà alla riapertura della struttura, gli attivisti hanno realizzato un grande “NO” ben visibile dalla vicina ruota panoramica e poi si sono spostati di fronte al Delfinario sul lungomare.

“E’ grottesco pensare che al Delfinario di Rimini, a cui sono stati sequestrati i delfini e negata la licenza di giardino zoologico, possa essere concesso di detenere leoni marini da esibire. Questi spettacoli sono crudeli verso gli animali, condannati a vivere come prigionieri e sottoposti ad addestramenti estenuanti e inoltre sono diseducativi per il pubblico, spinto a divertirsi senza riflettere sulle conseguenze di ciò che sta vedendo”, spiegano gli organizzatori della protesta.

La manifestazione era promossa da “Essere Animali” e “Basta Delfinari” e vi hanno aderito le associazioni Animal Equality Italia, Animalisti FVG, Animal Liberation, Coordinamento Antispecista, Gallinae in Fabula, LAV, Oltre La Specie, Per Animalia Veritas, Vitadacani Onlus.

Gli ultimi capitoli della vicenda del Delfinario

. Delfinario. LAV fiduciosa dopo incontro col Prefetto: non va riaperto

. Microspie al Delfinario. Proprietà denuncia e annuncia: si riapre con le otarie

L’intervista del 17 giugno alla proprietaria del Delfinario Monica Fornari

La galleria fotografica della manifestazione di sabato 21 giugno

Altre notizie
di Andrea Polazzi
Notizie correlate
Alla fiera di Rimini

Sabato apre Beer Attraction

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna