15 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Ciclabile sul lungomare. Lombardi interroga la Regione sui finanziamenti

PoliticaRimini

23 giugno 2014, 11:32

Ciclabile sul lungomare. Lombardi interroga la Regione sui finanziamenti

Il punto centrale è che il Comune di Rimini ha presentato un progetto esecutivo che esula in parte dalle prescrizioni del bandi regionale.
Alla Moretti il finanziamento, ci circa 500.000, non risultava riconosciuto dalla Regione mentre l’Amministrazione ha specificato che non si trattava di una revoca, quanto di una sospensione in attesa di rimodulare il finanziamento alla luce della situazione riminese.

Per Lombardi non si tratta però di un iter pienamente corretto, visto che invece altre amministrazioni locali si sono strettamente attenute al bando.
E, nella sua interrogazione urgente in Regione, mette in fila le sue perplessità:

“tale “interpretazione” dell’Assessore Brasini appare un po’ troppo semplicistica e soprattutto in contrasto con le previsioni di un bando a cui altri soggetti istituzionali si sono già scrupolosamente attenuti avendo dovuto sopportare per questo, esborsi propri di una certa entità, trattandosi come è noto di cofinanziamento;
che quindi concedere agevolazioni particolari al Comune di Rimini potrebbe configurare un pregiudizio nei confronti di tutti gli altri soggetti che hanno scrupolosamente rispettato il bando;
che la pista ciclabile realizzata dal Comune di Rimini, pur rispettando le norme del codice della strada, ha una evidente ed intrinseca pericolosità testimoniata da diversi piccoli o gravi incidenti che si sono verificati soprattutto nella stagione estiva;
che l’Assessore Brasini sostiene che l’infrastruttura sia molto gradita dai turisti e dai residenti senza però aver mai offerto uno studio realistico su tali dati e fidandosi quindi di una sua personale impressione”

E poi i punti su cui si chiede chiarezza: “se il finanziamento previsto per la pista ciclabile sul lungomare del Comune di Rimini sia stato revocato o sospeso;
i motivi della revoca o della sospensione ed in particolare se il progetto iniziale, finanziabile, sia stato modificato in corso d’opera, rendendolo così inidoneo al finanziamento;
se corrispondono al vero le affermazioni dell’Assessore Brasini secondo le quali, il bando regionale avrebbe previsto requisiti non obbligatori per legge che avrebbero fatto lievitare i costi della pista ciclabile di 10 volte;
se corrisponde al vero che il Comune di Rimini a più riprese ha fatto presente queste argomentazioni agli uffici regionali ed i caso di risposta affermativa quali siano state le determinazioni della Regione a seguito di tali argomentazioni;
se sia possibile, in caso di sospensione del contributo, riassegnarlo in parte per l’opera in questione o destinarlo ad una nuova opera realizzata però secondo le indicazioni del Comune di Rimini e quindi in difformità dall’attuale bando regionale”
.

L’intervento di Giuliana Moretti.

La replica dell’Amministrazione.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454