mercoledì 23 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mer 18 giu 2014 13:16 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

È il nuovo capitolo di una storia lunga 80 anni, nel 1934 l’apertura del primo“Adriatic Embassy Club”, grazie al quale la palazzina Liberty di Marina Centro, costruita attorno al 1870, è entrata nell’immaginario dei riminesi e degli italiani, quale icona del divertimento, della musica, della ristorazione.

E’ questa la scommessa di cinque giovani imprenditori: Massimiliano Alvisi, Luca Morri, Giancarlo Barletta, Gianluca Rondena, Enrico Pozzi. Hanno pensato e realizzato un nuovo format in grado di trasportare nuovamente nel futuro “Embassy”.

Il progetto “Embassy” integra uno store con all’interno marchi d’abbigliamento a uno spazio per prodotti gastronomici e vini, completandolo con un’area dedicata a incontri, piccoli meeting ed eventi culturali e di comunicazione.

Ristorazione e da una terrazza con un vero e autentico “american bar”, curati rispettivamente dallo chef Luca Mei e dal barman, Marco del Bianco. Le esigenze del gusto trovano collocazione nel giardino attorno la palazzina con 3 differenti spazi, aperti al pubblico dalle 11 del mattino a 2 ore dopo la mezza notte. Mentre l’american bar è stato collocato sulla grande terrazza con vista mare, posto al secondo piano dell’Embassy.
All’interno di “Embassy”, sempre la secondo piano, anche una sala multifunzionale a disposizione d’incontri, meeting, presentazioni ed eventi culturali. A curare interior design, progettazione e divisione degli spazi, l’architetto Mattia Santucci.

Apertura al pubblico da lunedì 23 giugno.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna