21 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Tumore al seno. Guarire si può. Da oggi corsi di sostegno psicologico

Rimini

8 marzo 2013, 14:46

Tumore al seno. Guarire si può. Da oggi corsi di sostegno psicologico

Pareti mobili, arredi e attrezzature che ampliano gl spazi a disposizione del servizio di Senologia dell’A.USL. All’Infermi si compie un passo in più verso il modello canadese della breast unit, di cui l’associazione è venuta a conoscenza diversi anni fa, in cui il rapporto tra volontariato e strutture ospedaliere è molto stretto.
In Provincia di Rimini ogni anno vi sono circa 370 nuovi casi. ‘Il servizio di Senologia è stato inaugurato nel giugno scorso e da allora sono state svolte 16 mila mammografie di screening, 266 biopsie, 360 agoaspirati; 224 le donne operate. È in grado di valutare 200 pazienti al giorno, tra screening e pazienti in clinica’, ha detto il dottor Lorenzo Menghini responsabile del Servizio di Senologia.
Al programma di screening aderisce più del 60% delle donne in Regione. In Emilia Romagna l’indice di mortalità è tra i più bassi d’Italia. Sempre grazie all’associazione Crisalide, è stato ampliato il servizio di supporto psicologico alle donne operate, in ospedale, con un corso che è cominciato proprio oggi tenuto dalla Dott.ssa Pamela Bagli.

Per maggiorni informazioni il comunicato dell’Ausl di Rimini:

Prosegue dunque l’azione di “Adocm Crisalide” di Rimini, impegnata in più ambiti nell’assistenza, supporto, organizzazione eventi a favore delle done operate di carcinoma mammario. Collegata con l’Associazione nazionale “Europa Donna”, da anni “Adoc Crisalide” svolge iniziative ed incontri con l’obiettivo di far sì che le donne operate continuino a sviluppare tutte le loro potenziatlità in ambito personale, lavorativo, di coppia, e a vivere una vita piena, appagante, all’insegna del benessere. Alcune di tali iniziative sono in collaborazione o col patrocinio dell’Azienda USL. Il valore della donazione odierna supera i 12mila euro. “A nostro parere i rapporti tra volontariato e strutture ospedaliere dovrebbe essere sempre più stretto – ha detto la presidente di “Adocm Crisalide” Marisa Monari– in Canada, ad esempio, abbiamo visto esperienze di locali ospedalieri con servizi ai caregiver, interamente gestite dal volontariato. In Italia, purtroppo, per cause burocratiche questo non è ancora possible. Abbiamo però voluto dare ugualmente un segno, tangibile, del nostro impegno. E in accordo col reparto abbiamo effettuato questa donazione, mirata a migliorare questo servizio che sempre più si sta configurando come una breast unit, in cui la donna viene presa in carico a tutto tondo per la cura delle patologie del seno”. Sempre in collaborazione con “Adocm Crisalide”, inoltre, è stato ampliato il servizio di supporto psicologico alle donne operate, in ospedale, con una nuova professionista che inizia proprio oggi la sua attività, come sottolineato anche dal dottor Lorenzo Menghini, il responsabile del Servizio di “Senologia”: le donne che devono affrontare il tumore al seno non sono più sole – ha aggiunto – qui trovano professionisti che si occupano di loro, e i gruppi come quello della Crisalide le aiuta anche al di fuori dell’ospedale. Per questo è importante l’incontro col volontariato. Noi ci mettiamo del nostro, ad esempio concentrando tutte le visite di controllo post terapie per le donne in un’unica giornata: per loro è importante per perdere meno tempo e anche dal punto di vista psicologico”. Al ringraziamento all’Associazione “Adocm Crisalide” del dottor Menghini si è aggiunto anche quello del dottor Stefano Busetti, Direttore Medico del Presidio Ospedaliero di Rimini – Santarcangelo – Novafeltria. E a rendere omaggio, nel giorno della Festa della Donna, all’iniziativa, c’erano anche l’assessore Jamila Sadegholvaad del Comune di Rimini e il consigliere regionale Roberto Piva, vicepresidente della Commissione “Politiche per la Salute e Politiche Sociali” dell’Assemblea Legislativa Regionale dell’Emilia Romagna, il quale ha sottolineato anche come “questa esperienza riminese che si avvicina molto alla breast unit statunitense, così come quella di Reggio Emilia, hanno grande riscontro comunicativo anche da parte della Regione”.

foto: il dottor Menghini e la signora Monari al momento del taglio del nastro

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454