Indietro
mercoledì 28 luglio 2021
menu
Icaro Sport

Rugby C. Fano Rugby-Rimini Rugby 10-11

di    
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
lun 15 ott 2012 14:20 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Giornata intensa quella di ieri 14 ottobre per le compagini del Rimini Rugby, infatti erano ben tre le formazioni della palla ovale riminese impegnate nelle trasferte su tre campi diversi, trasferte che si sono trasformati in risultati utili le squadre romagnole tutte vincenti.

Per il campionato di serie C la squadra senior del Civis Rimini Rugby ha affrontato sul campo marchigiano la capolista del girone Fano Rugby. I romagnoli dovevano dimostrare di aver fatto tesoro del brutto esordio di domenica scorsa. La partita si presentava molto incerta poiché le due squadre non si erano mai incontrate prima. Una bella giornata dal punto di vista meteorologico, leggermente ventosa, e Rimini che parte nel primo tempo con il vento alle spalle, quasi subito ottiene un punizione che Racis s’incarica di trasformare, purtroppo il capitano della Civis è sfortunato e centra il palo, Rimini recupera il pallone e tenta subito un contrattacco che non porta a nessun esito. In questa prima fase di gioco sono infatti i padroni di casa a giocare più palloni, intorno al 18esimo è Danilo Maccan, che ben imbeccato da Velato trova un buco e fa fuori la difesa del Fano, Racis fallisce la trasformazione, 5 a 0. I padroni di casa provano a giocare ma in diverse occasioni sprecano le azioni a causa d’imprecisione nei passaggi, poi al 26esimo in seguito ad una rimessa laterale sui cinque metri vinta mettono in moto la maul che porta al pareggio, sbagliata la trasformazione si va sul 5 a 5. La partita continua con il possesso di palla sterile dei padroni di casa, la Civis appare contratta e molto imprecisa nelle conquiste, bene in mischia, meno in rimessa laterale, il primo tempo si chiude comunque con il Rimini avanti, che non concretizza.
Nel secondo tempo la partita fila via sulla falsa riga del primo, con i padroni di casa un po’ fallosi e gli ospiti poco incisivi.
Racis prova a trasformare l’ennesima punizione che viene raccolta da un difensore marchigiano che commette un “in avanti”, fallo prontamente fischiato dal direttore di gioco che quindi rende vana l’azione di Trivisonne che si era avventato sull’ovale schiacciandolo oltre la linea di meta; la successiva mischia ai cinque metri non porta alcun esito, l’azione innervosisce i giocatori del Rimini che commettono ancora qualche ingenuità in rimessa laterale ed è proprio da una di queste che ha inizio l’azione della meta del sorpasso del Fano, la successiva trasformazione viene incredibilmente mancata dal giocatore di casa che fissa così il risultato sul 10 a 5, a 15 minuti dal termine.
A questo punto Rimini comincia a ragionare e a lavorare con gli avanti creando un gioco che costringe gli avversari al fallo, al 32esimo una punizione trasformata da Maccan consente di ridurre la distanza, 10 a 8, gap che viene colmato al 40esimo grazie ad un’altra punizione di Maccan che fissa il risultato sul 10 a 11, rimane poco da giocare ed è Rimini che alla fine può gioire per la vittoria di misura. Per la Civis hanno giocato: Ferrillo, Siboni, Sivelli, Masi, Frisoni S., Maccan D, Racis, Velato, Mini, Trivisonne, Arlotti, Orsini, Susini, Bezzi, Frisoni M., Mangione, Khedri, Buffone, Leonardi, allenatori: Benito Maccan e Simone Ravalli.

Esordio positivo per i ragazzi dell’Under 20 del Rimini Rugby che hanno aperto ieri sul campo di Macerata il loro campionato imponendosi con un netto 15 a 0 sui marchigiani.
I ragazzi allenati da coach Maccan avevano il compito di confermare i risultati ottenuti durante la preparazione e, anche se il risultato ha dato ragione ai pirati il gioco espresso non è stato sempre convincente. La partita comincia subito bene e al primo pallone giocato una punizione consente a Baroni di portarsi sul 3 a 0. Nel primo quarto d’ora di gioco è ancora Rimini a condurre la partita costringendo al fallo i padroni di casa che concedono per altre due volte la possibilità a Baroni di sceglie la via dei pali ma senza concretizzare. I padroni di casa prendono coraggio e cominciano a muovere il pallone, senza tuttavia impensierire la retroguardia dei pirati. Baroni e compagni si affidano molto ai calci di spostamento poi però appaiono imprecisi e in evidente difficoltà di conquista nelle rimesse laterali. Al 25esimo è comunque Rimini che passa ancora grazie a una serie prolungata di azioni a ridosso della linea di meta avversaria che Sorci finalizza, Baroni trasforma e porta il risultato sul 10 a 0. Macerata continua a tenere il possesso dell’ovale ma non riesce ad impensierire i riminesi, così il primo tempo si chiude con il risultato immutato. Nella ripresa la musica non cambia, grazie a qualche sistemazione Rimini si riassesta nelle rimesse laterali, il gioco al piede prende il sopravvento, complice probabilmente il gran caldo, e Rimini continua a non subire grandi minacce ma senza neanche creare del gioco, solo verso la fine della partita il torpore generale sembra finalmente lasciare il campo, e si può assistere ad alcune fasi di gioco molto intenso durante le quali gli ospiti avanzano notevolmente lungo il terreno di gioco consentendo a Di Rubbo, alla prima meta in carriera, di trovare la soddisfazione personale, Baroni fallisce la trasformazione ed il risultato finale è di 15 a 0 per Rimini. Il coach Maccan ha potuto schierare la seguente formazione Frisoni D, Pari, Catani, Doria, Filippi, Baroni, Pedrini, Sorci, Casadei, Cantoni, Berardi,Fabbri, Lepenne, Maggioli, Vagnoni, Rando, Khedri, Montanari, Bacchini, Stargiotti, Di Rubbo.
Domenica prossima è già tempo di derby, il Rimini va a far visita al Cesena.

Sul campo di Arcoveggio di Bologna nel pomeriggio di ieri, 14 ottobre, si è aperta anche la stagione agonistica per la formazione Under 16 del Rimini Rugby che ha inaugurato il nuovo campionato affermandosi per 38 a 5 sui coetanei del Bologna Lyons Rugby.
Nella prima partita di campionato la Civis U16 espugna il Bologna Lyons con sei mete e quattro trasformazioni (Fralassi). Il primo tempo parte subito a favore della mischia riminese che sui punti d’incontro fa da padrona, nessun errore nelle touche e nelle mischie, tanto che la terza linea Villani va in meta per due volte di seguito. Bene anche il gioco dei trequarti che sfruttano le ali Morri e Migani che vanno in meta dopo gli assist di Bordoni. Il Bologna non riesce a fare gioco sopraffatto dalla pressione riminese che respinge ogni attacco. Il primo tempo finisce 24 a 0. Nel secondo tempo cala la concentrazione dei “Pirati” che rischiano di subire ben 4 mete. Solo qualche sfuriata finale della linea dei trequarti porta il centro Casolari per ben due volte in meta. Negli ultimi minuti il Bologna va in meta grazie a una distrazione nel gioco al largo del Rimini.

Formazione Rimini: Fralassi, Morri, Migani, Bordoni, Casolari, Sacchetti, Raggini, Serafini, Villani, Alpi, Fiore, Sammarini, Vargas, Sancisi, Khedri, Monti, Zberea, Fabbri. Allenatore Giuseppe Leo, vice allenatore Giorgio Mangianti, guardalinee Fralassi, accompagnatore Morri.

Domenica 21 ottobre impegno casalingo per la Civis Rimini Rugby che, per il campionato di serie C, i pirati incontrerà sul campo di Rivabella il Meldola, mentre i ragazzi dell’Under 20 Spy Rimini Rugby affronteranno in quel di Cesena i coetanei del Cesena RFC.
Apriranno nella mattinata di domenica la giornata di rugby sul campo di Rimini dalle ore 12.30 i ragazzi dell’Under 16 impegnati con
l’Academy 1 rugby.
Sabato 20 ottobre, sempre a Rimini, si disputeranno anche i primi match del campionato under 14 tra Rimini, Alfonsine e Forlì 1979.

A.S.D RIMINI RUGBY