Indietro
menu
Rimini

Provincia unica Romagna: sul fronte della cultura è già nata

di    
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
mar 9 ott 2012 13:39 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Rimini, come le altre province romagnole, sta facendo la sua parte per la candidatura di Ravenna a città europea della cultura nel 2019. Il percorso, in realtà, è ancora lungo, ed entrerà nel vivo nell’autunno 2013 con la presentazione alla commissione internazionale di un dossier con i progetti. Ci sono poi anche altre candidate illustri per l’Italia, come Matera e Perugia-Assisi. La città italiana candidata, se la vedrà poi con una bulgara. Ma le attività dello staff di Ravenna 2019, e circa 400 persone, tra cui anche comitati riminesi, da mesi stanno supportando il percorso che porterà alla presentazione ufficiale della candidatura.

Il Romagna Express 2019 è la prima di queste. Il treno, un convoglio a vapore partito ieri, fino al 12 ottobre porterà in giro per le città romagnole mostre, concerti, dibattiti. A Rimini il treno arriva l’11 da Cesena, per poi fare l’ultima tappa fino a Ravenna il 12. Il tema qui sarà musica e spettacolo, in particolare con un omaggio al pianista John Cage (vedi foto) che nel 1978 fece proprio un viaggio in treno in Romagna. Insomma, se su altri fronti si assiste ai battibbecchi degli amministratori locali in vista dell’accorpamento all’insegna della spending review, sui progetti culturali sembra già partita una rete romagnola di collaborazioni.

“Posso dire che stavamo lavorando da tempo nel settore culturale. Perchè la candidatura di Ravenna 2019 era stata spontaneamente accolta da tutte le città, da Faneza, Forlì, Cesena e Rimini. Serve certo per iniziative come questa una rete territoriale e regionale” dice l’assessore alla Cultura Pulini. “Stiamo sperimentando in questi mesi, in questi anni, una collaborazione. Devo dire che così intensa non c’era mai stata fino a oggi. E ci sono tutte le condizioni perchè questa collaborazione possa intensificarsi in questo percorso di candidatura e a maggior ragione se vinceremo la competizione.Stiamo costruendo un percorso inedito ma pieno di buoni auspici. La cultura è più avanti” dice il Coordinatore di Ravenna 2019 Alberto Cassani.

Il lavoro poi diverrebbe operativo, in caso di esito positivo del percorso, nel 2014. A quel punto si punterebbe all’organizzazione di una mostra che coinvolga le città romagnole sugli artisti stranieri che nei secoli da qui sono passati. Il 2014 è indicato come anno importante anche per Rimini: per celebrare il secondo millennio di vita di Arco d’Augusto e ponte di Tiberio. Oltre che con una mostra, anche con iniziative per il ripensamento del bacino Ausa e parco Marecchia, e l’ipotesi di un percorso che da lì porti al mare.

(NewsRimini.it)

__________________________________________________

Il programma:

Giovedì 11 ottobre Rimini accoglierà il “Romagna Express 2019”, il treno a vapore che in questi giorni sta attraversando le principali città della Romagna per promuovere la candidatura di Ravenna a Capitale europea della Cultura per l’anno 2019 con il supporto di tutta la Romagna.

Dall’8 al 12 ottobre il treno percorrerà le seguenti 5 tappe: Ravenna-Faenza (8 ottobre), Faenza-Forlì (9 ottobre), Forlì-Cesena (10 ottobre), Cesena-Rimini (11 ottobre), Rimini-Ravenna (12 ottobre). Nelle singole tratte viaggeranno studenti delle scuole superiori delle rispettive città di partenza. Gli studenti riminesi accoglieranno quindi l’11 ottobre i colleghi di Cesena e partiranno alla volta di Ravenna il giorno successivo.

Il Treno della Cultura “Romagna Express 2019”, iniziativa realizzata con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, si inserisce nel quadro delle attività che da alcuni mesi lo staff di Ravenna 2019 e i Comitati artistico-organizzativi di Ravenna, Rimini, Forlì, Cesena e Faenza stanno programmando per supportare il percorso che porterà alla presentazione ufficiale della candidatura di Ravenna, prevista per l’anno 2015. Si tratta di una occasione importante e inedita grazie alla quale le principali città romagnole hanno l’opportunità di collaborare per costruire progetti di rete di carattere culturale.

Rimini accoglierà il Romagna Express l’11 ottobre con una giornata dedicata alla musica e allo spettacolo. In particolare, verrà rievocato il “mitico” viaggio in treno attraverso l’Emilia-Romagna del musicista e performer John Cage che, nel 1978, vide l’ultima tappa proprio nella tratta tra Ravenna e Rimini. L’iniziativa si pone in relazione con il più ampio progetto Everyday Johncage – ideato da Andrea Felli, Roberto Paci Dalò, Leonardo Sonnoli. Un progetto che, dal 1 gennaio al 31 dicembre 2012, grazie ad un sistema virale, vede distribuirsi quotidianamente, nello spazio pubblico della città e in luoghi privati, frammenti e materiali legati a John Cage.

Il programma della giornata riminese, realizzato con il contributo di Gruppo Hera, viene presentato dall’Assessore alla Cultura Massimo Pulini, assieme ad Andrea Felli, Roberto Paci Dalò, Leonardo Sonnoli e al Coordinatore di Ravenna 2019, Alberto Cassani.

Alle ore 10,30 il treno proveniente da Cesena verrà accolto dalla Banda Città di Rimini, che accompagnerà i ragazzi fino al Cinema Settebello dove il musicologo Franco Masotti rievocherà il viaggio di John Cage assieme ad Andrea Felli, Roberto Paci Dalò e Leonardo Sonnoli. L’iniziativa è aperta alla cittadinanza.

Nel pomeriggio, alle ore 18,30, presso la sala Panfili del complesso Agostiniani, si terrà uno spettacolo realizzato in collaborazione con associazioni culturali del territorio. In questo contesto, Fabio Mina presenterà la performance “Always see everything”.

Infine, alle ore 21 presso il Teatro degli atti, Dulcamara Teatro presenta “Babilonia”, spettacolo di teatro danza nell’ambito del Festival “Le Voci dell’anima”.

La mattina del 12 studenti riminesi degli Istituti Einaudi, Marco Polo e Valturio partiranno per Ravenna dove saranno accolti da un programma di spettacoli e giochi-installazioni animato dai volontari di Ravenna 2019. La partecipazione degli studenti riminesi è stata coordinata in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, sede di Rimini.

Notizie correlate