sabato 19 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mer 3 ott 2012 11:27 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sono attesi oltre 250 partecipanti: psichiatri, psicologi, animatori, allievi delle Scuole della Globalità.
Il Convegno è organizzato dall’Università di Roma Tor Vergata in collaborazione con la Confederazione Nazionale Università Popolari Italiane, il Centro Globalità dei linguaggi e il Comune di Riccione, Settore Servizi alla Persona.
Nei primi due giorni, il Teatro del Mare ospiterà la presentazione di esperienze di “stereotipie” vissute. I lavori del convegno si chiuderanno in sessione plenaria con una tavola rotonda che si svolgerà domenica 7 ottobre dalle 9 alle 13 al Palazzo del Turismo.

Al centro dei lavori – spiegano i promotori – ci saranno le “stereotipie nell’arte di vivere” come risorsa che va oltre la patologia clinica e appartiene non solo alla condizione dell’handicap ma a tutti gli essere umani in caso di precarietà. Sarà analizzata la funzione della ripetizione in tutte le arti umane: la poesia, la pittura, il teatro ecc.
Lo scopo del convegno è riscattare il senso dei comportamenti definiti insensati, restituendo dignità all’essere umano in qualunque condizione di vita.

Il programma

Altre notizie
di Redazione
Mostra sulle ludopatie

Fate il nostro gioco

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Rimini Rimini Social

Torna presepi dal mondo

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna