Indietro
menu
Cronaca Rimini

Discariche e eternit. Via Grandi ancora in attesa di bonifica

di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 23 ott 2012 11:27 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

un’area da 5.000 metri quadri era stata sequestrata lo scorso 20 aprile dopo che un elicottero del Roan della Guardia di Finanza aveva notato un cumulo di rifiuti nel quale si intravedevano frammenti di eternit.
Della questione si erano occupati in particolare i consiglieri Mauro (PDL) e Brunori (IDV), sollecitando la bonifica. Quest’ultimo ha ricevuto la risposta scritta a un’interrogazione dove si fa il punto della situazione: Guardia di Finanza e Polizia Municipale avevano avviato un procedimento penale per miscelazione di rifiuti pericolosi a materiale inerte. Il Comune, dopo avere verificato che la società che gestiva il terreno aveva ottenuto dalla Provincia l’autorizzazione alla gestione dei rifiuti con procedura semplificata, ha stabilito che il reato contestato non è l’abbandono di rifiuto ma la violazione dell’autorizzazione stessa.
Fatto sta che a tutt’oggi l’area è sottoposta a sequestro giudiziario e non è stata ancora effettuata a messa in sicurezza del sito da parte della proprietà.
In attesa di misure più stringenti: il 24 settembre la Provincia ha convocato un tavolo tecnico in cui la Provincia si è impegnata ad emettere una diffida di ripristino e, nel caso gli enti competenti evidenzino pericoli per la salute e l’igiene pubblica, il Comune si impegnava a emettere un’ordinanza sindacale contingibile e urgente.

Notizie correlate
di Redazione