martedì 16 luglio 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 3 ott 2012 18:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La sperimentazione, della durata di un anno, è stata annunciata oggi. Secondo l’assessore Lusenti la decisione dovrebbe aumentare tanto la sicurezza dei cittadini quanto la serenità degli operatori. Dal 2006 al 2011 le compagnie private hanno incassato dalle aziende sanitarie 259 milioni di euro tra premi e franchigie a fronte di liquidazioni pari a 40 milioni”. La cogestione tra Aziende e assessorato si baserà su una ripartizione in tre fasce: le richieste di rimborso fino a 100.000, che superano il 90% dei 1.500 casi totali all’anno, saranno affidate totalmente alle aziende sanitarie; quelle tra 100.000 e 1,5 milioni di euro, una cinquantina all’anno, saranno cogestite, mentre per le cifre superiori agli 1,5 milioni, che Lusenti definisce una occorrenza “statisticamente non significativa”, sarà indetto “un bando a livello europeo per una unica polizza regionale”. L’ultima novità sarà “la creazione di un osservatorio permanente per il monitoraggio del fenomeno.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna