sabato 24 agosto 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 2 ott 2012 12:51 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Era da poco iniziata una partita della squadra femminile di volley della Libertas San Giuliano, quando una collaboratrice della società che stava dialogando nel corridoio con il presidente, ha sentito dei rumori sospetti provenire dallo spogliatoio. Certa che le ragazze fossero già tutte in campo ha aperto la porta e si è trovata davanti due giovani sconosciuti che, appena l’hanno vista, hanno tentato la fuga. Lei si è parata davanti a loro; uno l’ha spintonata a terra ed è riuscito a guadagnare l’uscita, l’altro, invece è stato bloccato dalla ragazza che si è messa a gridare attirando l’attenzione del presidente, che immediatamente le ha dato manforte e ha chiamato il 113. I tre hanno iniziato una colluttazione con il ladro che cercava di scappare. Sul posto è arrivata nel giro di breve una volante. Gli agenti hanno ammanettato il giovane, un 18enne ucraino senza fissa dimora, e hanno trovato in alcune borse che aveva con sé effetti personali sottratti alle giocatrici: due cellulari, soldi, un giubbotto e quattro paia di scarpe da tennis. Addosso all’ucraino una tronchese che è stata sequestrata. Sequestrate anche le due biciclette, risultate rubate, con cui i due avevano raggiunto la palestra. Il 18enne, che era già stato arrestato per furto a Bologna è stato trasferito ai Casetti. le accuse a suo carico sono: tentata rapina aggravata, ricettazione e porto abusivo di strumenti da scasso.

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna