19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Settembre all’insegna della variabilità con le ultime giornate dal caldo estivo

MeteoNazionale

25 settembre 2012, 16:38

Un settembre davvero variabile quello che stiamo vivendo con la prima metà caratterizzata da un calo delle temperature anche consistente e poi il ritorno di un tempo e un clima pressoché estivi. L’anticiclone nordafricano infatti si è rifatto vivo proprio quando il calendario sanciva l’inizio della primavera astronomica (22 settembre). Stiamo vivendo infatti giornate per lo più soleggiate, un po’ ventose, ma con temperature davvero elevate. Spiccano i record sulle temperature massime che si stanno raggiungendo al Sud, sulle isole maggiori e sulla maggior parte del Centro con 31/36 °C. Anche in Emilia Romagna sono significativi i 26/29 °C che si stanno toccando a più riprese. Questa situazione meteo si contrappone alle piogge e alle temperature più basse che interessano il Nordovest, parte del Triveneto e localmente la Toscana. 
 
Dalla prima mappa che segue possiamo osservare l’evoluzione meteo-climatica attesa in Europa per sabato 29 settembre. Si noti la lingua d’aria calda che risale dal Nordafrica fino all’Italia centro-meridionale e sul Mediterraneo occidentale, causa delle temperature elevate e del tempo tipicamente estivo che caratterizza quest’ultima decade di settembre. Nel contempo la perturbazione presente sulla penisola iberica invia fronti instabili verso il Nord Italia e il medio-alto versante tirrenico, compresa parte della Sardegna. Su questi settori le piogge risultano diffuse o il tempo resta variabile. Tale perturbazione evolverà per fine mese verso parte del Centro e del Nordest causando un temporaneo peggioramento del tempo, qualche pioggia in più e un calo delle temperature che si riporteranno su valori più vicini alla media.  

Situazione prevista per sabato 29 settembre

Spingendoci verso i primi giorni di ottobre possiamo osservare il cedimento dell’alta pressione nordafricana con i venti più miti di origine atlantica che interesseranno tutto il Centronord, ma il calo termico si farà sentire anche al Sud. Dunque il tempo risulterà ancora variabile su tutto il Paese con rovesci sparsi, più probabili in prossimità dei rilievi e ancora una volta al Nord e sulle regioni tirreniche. Al seguito potrebbero arrivare piogge più abbondanti di stampo autunnale, tuttavia per spingerci oltre il 3 ottobre abbiamo bisogno di altri dettagli. Per il momento godiamoci questo colpo di coda estivo seguito dalle piogge refrigeranti attese tra il 28 e il 30 settembre. 

Situazione prevista per mercoledì 3 ottobre

di Andrea Falcinelli

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454