domenica 19 maggio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mar 25 set 2012 12:22 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La lettera è del 6 settembre scorso. Il Soprintendente Antonella Ranaldi ha lodato il fatto che l’amministrazione abbia colto l’occasione data da un progetto puramente tecnico, per trasformarlo in un episodio di alto significato.

Considerata la documentazione fotografica d’epoca allegata, nonché lo stile dell’opera, la Soprintendenza ha dato indicazione di intonacare il muro di recinzione, preferendo questa soluzione a quella del rivestimento in mattoni e listelli di mattoni, giudicato incongruo alle architetture di tipo coloniale. Campioni dei materiali di finitura e le coloriture – ultima raccomandazione – dovranno essere preventivamente trasmessi ai tecnici della Soprintendenza e da questi verificati con sopralluoghi sul posto.

La nuova rotatoria, che avrà una corsia larga metri 7 e un anello esterno di m. 11,50, con anello sormontabile in cubetti di porfido e aiuola centrale, sarà affiancata da un raccordo con la pista ciclabile di viale Ceccarini, lato Rimini. Due pini di testa di viale Ceccarini, abbattuti durante i lavori, verranno sostituiti. I lavori si concluderanno entro la fine di ottobre.

Altre notizie
Il suo impegno per la rupe

Paolucci cittadino onorario di San Leo

di Redazione
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna