venerdì 18 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
gio 20 set 2012 15:59 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si tratta nello specifico di dieci dipendenti a tempo indeterminato, per i quali la proprietà prospetto un passaggio a tempo determinato, e di cinquantuno dipendenti già a tempo determinato, per i quali al momento non sussiste alcuna prospettiva.
“L’amministrazione provinciale di Rimini – dichiara l’Assessore Soldati – condivide le preoccupazioni dei sindacati circa il futuro delle famiglie dei lavoratori del parco, che stanno vivendo un momento di grande inquietudine e difficoltà. A questa si aggiunge un’altra preoccupazione, che riguarda le prospettive future stesse del parco. “Fiabilandia” non solo fa parte, a pieno titolo, dell’offerta turistica della riviera riminese, ma è anche un vero e proprio pezzo di storia della nostra industria del divertimento e dell’accoglienza. Per questo siamo vigili e attivamente partecipi nelle azioni di mediazione con la proprietà”.
Nercoledì 26 settembre, Provincia e Comune di Rimini incontreranno la proprietà del parco per avviare un percorso di confronto e mediazione sul futuro occupazionale dei lavoratori e le prospettive future.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna