martedì 22 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
sab 8 set 2012 10:17 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

il 54enne riminese vittima degli spari al parco della Cava dello scorso giugno lo ha infatti riconosciuto come la persona che gli aveva fatto fuoco.
Lo scooter sequestrato nell’appartamento di Zinnanti, inoltre, risulta dello stesso modello di quello su cui erano stati visti fuggire gli uomini che avevano sparato, il 24 agosto, a un gruppo di spacciatori tunisini sotto il Ponte dei Mille.
Intanto si è presentato spontaneamente ai Carabinieri di Rimini l’ex fidanzato della sorella di Zinnanti, un 28enne, che nei giorni scorsi ha dato ospitalità al fuggitivo nel teramano. Ha detto di non essere al corrente di quello che aveva fatto Zinnanti.
E’ stato denunciato per favoreggiamento.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna