domenica 19 maggio 2019
di    
lettura: 1 minuto
lun 3 set 2012 16:02 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’allarme è scattato alle 7.50, quando la Sala Telecontrollo del Gruppo Hera ha rilevato l’anomalia e allertato i tecnici.
Alle 8.12 era già stato eseguito un primo tentativo di ripristino del sistema di pompaggio, che alle 8.29 è tornato pienamente in funzione.
Si tratta – riferisce Hera – di un impianto che si attiva solo in casi di emergenza; come in caso di intense precipitazioni, ed è necessario sollevare le acque meteoriche delle zone di territorio più basse che si trovano nelle adiacenze del collettore Ausa.
L’intervento è stato effettuato proprio durante il picco delle precipitazioni, che complessivamente è stato di circa 20 mm in un’ora, con punte di intensità anche superiori.
Oltre agli interventi per ripristinare l’elettricità al sistema di pompaggio, Hera ha attivato anche un servizio di Pronto Intervento per bonificare le tre utenze coinvolte, tornate praticabili dopo un paio d’ore.
Quella di via Fiume è una zona critica dal punto di vista idraulico: si ricorderanno i ben più pesanti allagamenti del giugno 2011.

Altre notizie
di Redazione
Il suo impegno per la rupe

Paolucci cittadino onorario di San Leo

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna