sabato 19 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
ven 24 ago 2012 11:51 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Prima della proiezione c’è stata una lunga chiacchierata moderata dal critico cinematografico Maurizio Di Rienzo con il regista ottomano e la signora Cardinale, deliziosa protagonista femminile, con abito grigio scintillante e ventaglio abbinato. Momenti di tenerezza con il figlio della vera signora Enrica, che si è commosso leggendo alcune pagine scritte per la madre, scomparsa l’anno scorso, e del regista Ihlan, che ha affettuosamente ricordato più volte la signora riminese che gli ha ispirato il film, rammaricandosi di non averla fatta conoscere a Claudia Cardinale.
All’inizio della proiezione l’attrice, il regista e quasi tutti gli attori e le comparse che hanno lavorato nel film, erano seduti tra il pubblico.
Dopo 20 minuti si leva un grido dalla platea: il regista si è accorto che la pellicola è stata montata al contrario. C’era stato in fatti un errore nella numerazione delle quattro bobine. Ihlan, che già si era conquistato il favore del pubblico per il suo italiano dall’accento turco, si è catapultato nella cabina di proiezione per rimontare cronologicamente il tutto.
La visione è stata interrotta, qualche momento d’imbarazzo, il regista che grida ‘scusate!’ dalla cabina, poi l’applauso d’incoraggiamento del pubblico. Un quarto d’ora dopo la proiezione è ripartita e il film è stato accolto con grande favore dalla città in cui è stato girato nel 2009.
Non sarà stata ‘buona la prima’ ma di sicuro è stata memorabile.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna