sabato 16 febbraio 2019
di    
lettura: 1 minuto
ven 24 ago 2012 13:53 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo segnalazione, una volante ha effettuato un controllo ieri pomeriggio in via Principe di Piemonte, in zona colonia Bolognese. Guardando i contatori Enel presenti nelle adiacenze del parco dove d’estate staziona un piccolo luna park, gli agenti hanno individuato due potenti calamite, che erano state attaccate a due contatori della luce.

I magneti consentono di creare una sorta di attrito magnetico nei vecchi contatori non elettrici, che così non riescono a conteggiare correttamente il flusso di corrente utilizzato. Un sistema che però non incide sulla fornitura dell’energia, che viene erogata nella stessa quantità, ma con un bel risparmio in bolletta per chi ne usufruisce.

I due contatori “magnetizzati” erano stati rallentati rispettivamente del 67 e 92%. I controlli hanno consentito di accertare che a quei contatori si erano allacciati i due gestori delle giostre del luna park che sta nel parco di via Principe di Piemonte. La polizia ha arrestato per furto effettuato con mezzo fraudolento un faentino residente nel Bolognese pregiudicato di 42 anni, Emanuele Piva. E’ partito invece un ordine di rintraccio per la donna, al momento irreperibile, che aveva allacciata l’altra metà del luna park alla rete elettrica.

Altre notizie
di Redazione
di Lamberto Abbati
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna