venerdì 18 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
ven 24 ago 2012 13:43 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Un temporale con pioggia molto intensa – spiega a Icaro Tv il direttore della Coldiretti Giorgio Ricci può provocare più danni che benefici per l’agricoltura. Comunque l’acqua è necessaria e auspicabile perché tutte le colture sono in sofferenza.”
Secondo il direttore della Coldiretti ci sono aziende del territorio stanno patendo la siccità in modo particolare. “Si tratta di quelle – dice – che hanno la macchia poderale su acque fluviali e solitamente usano le acque superficiali dei fossi e dei laghetti per irrigare e solitamente non hanno pozzi artesiani da cui attingere (in genere si trovano in zone dove è vietata la trivellazione). Ad aggravare la situazione il divieto arrivato ad agosto di prelevare acqua.”
“Chi non ha avuto la possibilità di irrigare – prosegue Ricci – ha visto andate in difficoltà tutte le colture. Criticità si registrano anche per i frutteti: ciliegi e albicocchi se non sono stati irrigati dopo la raccolta non hanno fatto gemme e le conseguenze si patiranno il prossimo anno. Il clima siccitoso incide anche sulla vendemmia: la produzione è calata ed il caldo torrido rallenta la maturazione del frutto diminuendone in parte la qualità”.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Simona Mulazzani
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna