lunedì 21 gennaio 2019
di    
lettura: 2 minuti
ven 6 lug 2012 19:21 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il progetto regionale prevede una rete di stazioni di ricarica innovativa, diffusa e interoperabile lungo la via Emilia. Specifici temi di progetto sono stati pensati per ciascuna delle dieci città che hanno già aderito al Protocollo: a Rimini la mobilità elettrica supporterà la vocazione ricettiva, turistica e congressuale della città.
Le stazioni di ricarica sono gestite in remoto da un centro di controllo e utilizzano la tecnologia del contatore elettronico di Enel. Una card identifica l’utente e lo autorizza alla ricarica. Prossimamente per le ricariche i cittadini potranno servirsi della “Mi Muovo Card”, già attiva per i servizi di mobilità regionali.
__________________________________________________

I commenti:

Sara Visintin, assessore all’Ambiente del Comune di Rimini:
“Quello di oggi rappresenta il primo passo concreto verso una nuova cultura di sostenibilità. Un’infrastruttura che vogliamo portare all’interno del Piano strategico della Città perché è in quella vision che Rimini deve crescere puntando sull’innovazione, sulla ricerca e lo sviluppo dell’economia verde e sostenibile sul territorio. Accanto alla mobilità elettrica, oggi presentiamo in anteprima il nuovo servizio di bike sharing inserito all’interno del progetto regionale Mi muovo in bici e che porterà nel comune di Rimini già nelle prossime settimane 80 nuove biciclette in 7 postazioni fisse, così a lavorare su un sistema di mobilità integrato che allarga le zone pedonali e a traffico limitato.”

Alfredo Peri, assessore alla Mobilità della Regione Emilia-Romagn: “Con Rimini si aggiunge un ulteriore importante tassello alla mobilità elettrica della nostra regione, sperimentando la compatibilità tra una città turistica d’eccellenza e una circolazione a zero emissioni. Con Bologna, Reggio Emilia, Rimini, Piacenza , Ferrara , Ravenna, Cesena, Forlì, Modena e Imola, grazie all’impegno degli amministratori locali, alla sensibilità dei cittadini, al supporto della Regione e al rapporto di stretta e proficua collaborazione con Enel, l’Emilia Romagna è oggi protagonista in Europa del primo progetto di mobilità elettrica integrata e interoperabile su base regionale. Un altro buon motivo di orgoglio per la nostra apertura all’innovazione e la nostra concretezza nel realizzarla”.
Fulvia Fazio, Responsabile Sviluppo Smart Grids Italia:
“Ringraziamo gli amministratori locali e regionali per la grande e concreta sensibilità mostrata sul tema della mobilità a zero emissioni, che ci ha permesso prima di sottoscrivere e poi di realizzare un grande e innovativo progetto. Rimini, con la sua strategicità dal punto di vista turistico, entra oggi nel grande circuito regionale della mobilità elettrica che vede Enel impegnata nella sperimentazione e implementazione dei sistemi tecnologici più innovativi per la ricarica dei veicoli elettrici. Con l’interoperabilità delle infrastrutture di ricarica, tutti i cittadini emiliani potranno fare il ‘pieno di elettricità’ in ciascuna delle 10 città aderenti. Un passo importante per la mobilità sostenibile In Emilia Romagna e in Italia “.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna