martedì 22 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
gio 12 lug 2012 17:14 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’ultima lite, a aprile, la donna si era rivolta ai Carabinieri. Il marito 35enne, ucraino residente a Riccione, e la madre di lui, 56enne, hanno ricevuto oggi il divieto di avvicinamento all’abitazione ed al luogo di lavoro della denunciante a meno di 500 metri.
La 30enne era finita più volte in ospedale ma non aveva avuto il coraggio di spiegare le cause delle lesioni.
oltre ai danni fisici, ha subito continue umiliazioni anche davanti al loro figlioletto che, crescendo, stava assumendo gli stessi atteggiamenti del padre, insultando e offendendo la madre.
Da maggio era stata affidata a una casa protetta.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna