sabato 19 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
gio 5 lug 2012 13:08 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Le colture – spiega il direttore della Coldiretti di Rimini Giorgio Ricci iniziano ad andare in deficit idrico ed è bene che chi può inizi ad irrigarle perché dopo le nevicate è mancata una pioggia regolare”. L’auspicio dell’associazione è che non subentrino, come accaduto lo scorso anno, divieti di prelievo dalle falde.
Le colture a rischio maggiore sono gli ortaggi. Anche le vigne però, se la siccità proseguisse, vedrebbero diminuire la resa del grappolo. Possibili problemi anche per le pesche e, in misura minore, per gli ulivi.
“Al momento in provincia non sono giunte segnalazioni da parte degli agricoltori” – spiega l’assessore alle attività produttive Juri Magrini “ma stiamo monitorando la situazione”.
“Se nei prossimi giorni finalmente pioverà si dovrebbe risolvere tutto, altrimenti tra una decina di giorni inizieranno i problemi.”

Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna