San Marino protagonista sulle due e quattro ruote, tra rally, minicross e moto2

MotoriSan Marino Sport

6 luglio 2012, 20:38

San Marino protagonista sulle due e quattro ruote, tra rally, minicross e moto2

40° SAN MARINO RALLY
Ecco un riepilogo delle prime quattro prove speciali della giornata odierna.

PS 1 – SAN MARINO RALLY, WIEGAND È IL PRIMO LEADER
C’è la firma di Sepp Wiegand sulla prima prova speciale del 40° San Marino Rally. Il giovanissimo tedesco è il primo leader della corsa sammarinese.
Con la Fabia di Skoda Germany ha preceduto di 2″5 Scandola e di 7″5 il favorito Mikkelsen. Più staccato Basso che dopo essersi “girato” ha accusato un ritardo di 16″.
Sono questi i soli quattro tempi “autentici” usciti dai 19,33 km della speciale di Sestino. Quinto a passare sulla strada, il francese Bonnefis è uscito di strada. La vettura ha ostruito il passaggio degli altri concorrenti.
Piero Liatti, invece, è il primo leader nella sfida tra gli “storici” del campionato europeo. Dopo la cancellazione del passaggio sulla prima prova speciale di Sestino, il biellese ha messo tutti alle spalle sulla ps 2 di Mercatello. Con la 037 ha preceduto di 27″2 Myrsell su Porsche e 32″Jensen su Lancia Rally.

SAN MARINO RALLY A BASSO LA PS 2 – WIEGAND MANTIENE LA LEADERSHIP
L’acuto di Giandomenico Basso sulla speciale di Mercatello apre nuovi scenari e chiarisce le intenzioni del trevigiano. Sui 24,15 km della seconda prova della prima tappa il veneto con la Fiesta ha preceduto di 3″ Mikkelsen e di 6″2 Wiegand che mantiene sorprendentemente la leadership.
Quarto tempo, Scandola è ora al secondo posto nell’assoluta con 3″3 dalla vetta. Il leader della serie IRC Mikkelsen occupa, invece, la terza piazza proprio davanti a Basso attardato di 9″9.

SAN MARINO RALLY DOPO LA PS 3 — MIKKELSEN SI PRENDE LA VETTA
Primo scossone al vertice della classifica. La speciale di Sestino, la terza della prima tappa, è stata vinta da un determinatissimo Giandomenico Basso che per 3″8 ha preceduto il nuovo leader della gara Andreas Mikkelsen. Lo storico tratto cronometrato della gara sammarinese ha chiarito quello che tutti alla vigilia andavano dicendo. Ovvero che per la vittoria ci sarà una grande sfida tra il veneto e il norvegese campione IRC in carica e capoclassifica anche nel 2012. Adesso tra i due il distacco è davvero minimo con Basso che accusa un ritardo da Mikkelsen di solo 1″8. Terzo tempo in prova a Sestino e nella generale, Umberto Scandola è riuscito a sopravanzare Wiegand. Il veneto è ora a 3″3 da Mikkelsen. Racchiusi in una manciata di secondi i protagonisti della sfida sammarinese si prepararono adesso per un finale di giornata davvero palpitante. Mancano ancora due speciale prima della conclusione della tappa. Il menù prevede la ripetizione del passaggio sulla speciale di Mercatello e poi l’attesissima prova-spettacolo sull’asfalto della Repubblica del Titano.
Tra i protagonisti del campionato europeo rally storici Piero Liatti ha allungato ancora. Il piemontese dopo la disputa della terza speciale in programma ha già accumulato più di un minuto di vantaggio su Jenzen che ha tolto la seconda piazza nella classifica generale a Myrsell.

SAN MARINO RALLY DOPO LA PS 4 – MIKKELSEN COMANDA CON 2″4 SU BASSO
Una battaglia sul filo dei secondi. Emozionante. Senza un attimo di respiro il 40° San Marino Rally continua a essere combattuto come non mai. La ripetizione della speciale di Mercatello è stata vinta da Andreas Mikkelsen per un sospiro (0″6) su Basso. Per la prima volta il norvegese ha messo la sua firma su una speciale ma anche chiarito di non avere troppa confidenza col percorso dell’edizione 2012 della gara sammarinese.

Dopo quattro speciali, esaurita la prima porzione di terra, prima della prova spettacolo che in serata incendierà l’asfalto della Repubblica del Titano i distacchi sono davvero “quasi” inesistenti. Con la Fabia Super2000, Mikkelsen ha adesso un vantaggio di 2″4 sulla Fiesta di Basso e 5″3 sulla Skoda di Scandola che lamenta problemi al motore. Leader per due speciali, Wiegand è scivolato al quarto posto a 31″5 dalla vetta. Più staccato il finlandese Salo quinto a 1’12″8. Splendida la battaglia per la conquista del Gruppo N con Angrisani (8° assoluto) che precede il funambolico Noberasco subito in palla al rientro nella specialità.
Il primo degli equipaggi sammarinesi è quello composto da Zonzini e Stefanelli quindicesimi con la Fiesta Super2000.
Inaugurata da Tamrazov la lista dei ritiri ha visto anche Flodin (problemi di surriscaldamento del motore) e Arai (rottura di un giunto nel trasferimento verso la speciale numero 4) alzare bandiera bianca.
Nell’Historic San Marino Rally prosegue la marcia irresistibile di Piero Liatti che ha già più di due minuti su Jensen e Myrsell. Sulla ripetizione della speciale di Mercatello, il biellese ha preceduto di 49″9 il saammarinese Calzolari e di 57″ Jenzen. Adesso per tutti c’è l’attesissimo show sulle strade di San Marino.
Un’occasione per ammirare le vetture da rally e anche le Skoda auto ufficiale della manifestazione.

SABATO 2 LUGLIO
Partenza della Tappa 2 08:45 Parcheggio 2B –San Marino

Le Prove Speciali
SS6 Monte Benedetto 1 – 6.82 km (10:23)
SS7 Rofelle 1 – 15.85 km (10:51)
SS8 Sant’Agata Feltria 1 – 14.45 km (11.51)
SS9 Monte Benedetto 2 – 6.82 km (14:49 )
SS10 Rofelle 2 – 15.85 km (15:17)
SS11 Sant’Agata Feltria 2 – 14.45 km (16:17)
SS12 Monte Benedetto 3 – 6.82 km (17:20)
SS13 Rofelle 3 – 15.85 km (17:48)

Arrivo – Premiazione 20:00 Piazzale Lo Stradone – San Marino

Ufficio stampa
Sandra Strazzari

EUROPEO DI MINICROSS: SI ACCENDONO I MOTORI
Si scaldano i motori, si accendo le emozioni. Oggi alla Baldasserona sono arrivati tutti i team e il piloti che da domani si sfideranno nel Campionato Europeo di Minicross classi 65 e 85. Nel pomeriggio si sono svolte le verifiche tecniche e domattina alle 10.15 ci sarà il primo turno di prove libere. Questo il programma:
Sabato 7 luglio
10.15 – 10.35 – Prove libere EMX85
10.55 – 11.10 – Prove libere EMX65
12.30 – 12.50 – Pre – qualifiche EMX85
13.10- 13.25 – Pre – qualifiche EMX65
14.30 – Qualifiche EMX85
15.25 – Qualifiche EMX65
Domenica 8 luglio
10.15-10-35 – Warm Up EMX85 – 11.15-11.30 – Warm Up EMX65
13.00 – GARA1 EMX85 (20 minuti + 2 giri)
14.00 – GARA1 EMX65 (12 minuti + 2 giri)
15.00 – GARA1 EMX85 (20 minuti + 2 giri)
16.00 – GARA1 EMX65 (12 minuti + 2 giri)
Alla manifestazione si sono iscritti 39 piloti nella classe 85 cc e 24 nella classe 65. Sabato ingresso gratuito, domenica il costo del biglietto intero è di 10 euro, ridotto 5 euro per i tesserati FSM. I ragazzi sotto i 14 anni entreranno gratis.

L’ufficio stampa F.S.M. – c/o Impronte di Marianna Giannoni

ALEX DE ANGELIS VELOCE SULL’ASFALTO ASCIUTTO DEL SACHSENRING
La pioggia ha bagnato il turno pomeridiano della Moto2 impedendo ai piloti di continuare il lavoro di messa a punto iniziato al mattino sul tracciato del Sachsenring – si legge in una nota del De Angelis Team -.

L’asfalto bagnato si è alternato a momenti in cui andava via via asciugandosi rendendo incerta la scelta dei pneumatici e pericolosa la permanenza in pista.

Alla sua prima uscita con la FTR su asfalto bagnato, Alex si è mantenuto cauto, limitandosi a costatare un buon feeling con la nuova moto anche in queste condizioni.

Diversamente è andata nel turno che ha aperto il Gp di Germania. Alex ha dimostrato un ottimo passo per tutti i 40 minuti a disposizione e ha chiuso la prima sessione con il quinto miglior tempo. I ragazzi del NGM Mobile Forward Racing hanno messo a punto alcune soluzioni per risolvere il problema di chattering accusato ma la pioggia del pomeriggio non ha permesso di valutarne la reale efficacia.

Il lavoro è solo rimandato al turno mattutino di domani che inizierà alle 11.10. Alle 15.10 si tornerà in pista per le qualifiche dell’ottavo appuntamento mondiale. La gara è fissata per domenica alle 11.20, un’ora in anticipo rispetto al normale.

Alex De Angelis #15 (5°, 1’25.783): “Nel turno di questa mattina siamo scesi in pista in configurazione gara e abbiamo dimostrato un ottimo ritmo. Il chattering continua a rimanere il nostro problema maggiore e stiamo cercando di risolverlo. Purtroppo le condizioni meteo del pomeriggio, quando sole e pioggia si sono continuamente alternati, non ci hanno permesso di provare le diverse mosse combinate studiate per cercare dei miglioramenti; tutto è rimandato a domani. E’ stata la mia prima uscita sul bagnato con la FTR e per questo ho evitato di spingere e correre rischi inutili, ma ho comunque costatato di avere un buon feeling sull’asfalto anche su asfalto bagnato”.

La Moto2 in pista al Sachsenring:
Sabato: FP3 11:10 – 11:55; QP 15:10 – 15:55
Domenica WUP 9:00 – 9:20; RACE 11.20

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454