venerdì 18 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
lun 2 lug 2012 14:43 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Hanno tenuto i tifosi biancorossi con il fiato sospeso per qualche ora le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Rimini, Biagio Amati, al “Corriere Romagna”. Il numero uno di piazzale del Popolo aveva parlato (nell’edizione di domenica) della concreta possibilità che il Rimini non si iscrivesse al prossimo campionato di LegaPro. In realtà, quando Amati ha rilasciato quelle dichiarazioni il Rimini aveva già presentato regolare domanda d’iscrizione con relativa documentazione (compresa la fideiussione richiesta), lasciando in sospeso solo un parametro CO.VI.SOC. che sarà “sanato” entro il 6 luglio per evitare penalizzazioni e non compromettere così la possibilità di ricevere i contributi dalla Lega.
Quindi, l’iscrizione della squadra di D’Angelo non è stata mai realmente in dubbio. Anche se le dichiarazioni del presidente biancorosso hanno messo in allarme la tifoseria del Rimini, che proprio quest’anno festeggia il centenario.

Probabilmente Amati è stato infastidito dalla fuga di notizie sul possibile ingresso in società dell’imprenditore svizzero Roman Lutz, ceo di JetSet Group, pronto a rilevare il 20% della società.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna