giovedì 24 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
ven 20 lug 2012 17:38 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Rimini non dimentica l’Emilia”, questo lo slogan della serata, questo lo spirito con cui è nata l’idea di aiutare, in modo concreto e immediato, il comune di Mirandola, duramente colpito dal terremoto. Tanti gli edifici tuttora inagibili, tanti i progetti da mettere in atto a sostegno delle popolazioni emiliane. Il centro di Servizio per il Volontariato “Volontarimini”, promotore della raccolta fondi, ha scelto un obiettivo raggiungibile: contribuire alle spese scolastiche delle famiglie terremotate. Le donazioni saranno consegnate direttamente nelle mani del sindaco di Mirandola.

“Le persone che devolveranno il loro contributo a questa serata saranno sicure di dove andranno a finire i loro soldi – ci ha detto Maria Cristina Gattei, presidente di “Volontarimini” – perché noi faremo un monitoraggio, dalla consegna al sindaco all’utilizzo del denaro; questo è importante quando si fa una donazione”.

Cuore dell’evento in programma domani alle 21 il concerto della Banda della Città di Rimini, che per l’occasione ha scelto di proporre le musiche di Nino Rota, compositore caro a Federico Fellini. Il compenso dell’orchestra, diretta dal maestro Abbondanza, sarà anch’esso devoluto in beneficenza. La musica segno di unione: al concerto parteciperà, infatti, il direttore della banda di Mirandola Gianni Malavasi.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Simona Mulazzani
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna