Questa mattina allo stadio ‘Mazzola’ il raduno del Santarcangelo Calcio

CalcioSantarcangelo Sport

23 luglio 2012, 13:01

E’ tempo di raduno per il Santarcangelo di mister Masolini, che stamattina si è ritrovato allo stadio Valentino Mazzola per cominciare la preparazione in vista del campionato alle porte. A fare gli onori di casa, il presidente della società gialloblù Roberto Brolli, che benchè ottimista, ha posto l’accento sulle difficoltà che creano le incertezze della Lega: “Un po’ di amarezza perché il progetto della C unica non è stato realizzato c’è, infondo avevamo cominciato a farci la bocca. Non si spiega come mai alcune società che non dovevano iscriversi e che l’anno scorso si sono trovate in fortissima difficoltà economica, all’ultimo siano state ammesse” sono state le dichiarazioni del numero uno gialloblù, che sugli obiettivi della stagione che sta per iniziare dice: “Siamo qui per ritagliarci uno spazio importante in questa categoria. L’obiettivo primario rimane la salvezza, possibilmente togliendoci qualche soddisfazione durante la stagione e battendo anche qualche squadra sulla carta più forte della nostra”.

E siccome la riforma del campionato di Lega Pro per alcune settimane ha fatto pensare alla possibilità di una C unica da quest’anno (eventualità già eliminata), il direttore sportivo gialloblù Oberdan Melini ha lasciato in sospeso alcune operazioni di mercato, che però dovrebbero concretarsi a giorni: “Abbiamo già un accordo di massima con il Padova per il portiere Ruffato, il difensore Beccaro e l’attaccante Diakite, che già dovremmo definire nella giornata di domani. Inoltre stiamo trattando anche un paio di giocatori di scuola Chievo: si tratta del centrocampista Papa e dell’attaccante Anastasi”.

Alla guida tecnica della squadra quest’anno ci sarà Filippo Masolini, per la prima volta tra i professionisti come primo allenatore: “Inizia per me una sfida affascinante con più responsabilità, ma voglio giocarmi fino in fondo le mie carte per raggiungere l’obiettivo prefissato con la società di salvarci giocando un buon calcio e valorizzando i giovani e i nostri calciatori nel miglior modo possibile”.

Il capitano della squadra sarà anche quest’anno il “senatore” Filippo Baldinini, che esordisce parlando dei nuovi acquisti della società: “Conosco Paolo Rossi, abbiamo giocato insieme a Bellaria, è un giocatore di categorie superiori. Il Santarcangelo è una squadra che lavora molto con i giovani, noi abbiamo il compito e il dovere di aiutarli a far bene. Dobbiamo dare tutto quello che abbiamo per raggiungere la salvezza il più presto possibile, in modo tale da portare la squadra ancora più in alto, nella cosiddetta (si spera) C unica.”

Tra i nuovi acquisti della società clementina c’è il centrocampista classe ’83 Paolo Rossi, per il quale si tratta di un ritorno a casa “In Romagna ho costruito l’inizio della mia carriera, ho giocato per cinque anni a Bellaria. Sono di queste parti e sono felicissimo di essere approdato in questo club.” Rossi è originario di Pesaro e ha trascorso le ultime 5 stagioni alla Spal: “Purtroppo sapete tutti il perché sia finita la mia avventura alla Spal, ma oggi sono in una società che mi ha cercato anche nel mercato di gennaio e io qui voglio mettermi in gioco e dimostrare a tutti che posso giocare in categorie superiori”.

Per il centrocampista Alex Lodovisi si tratta di un ritorno: “Sono stato a Santarcangelo lo scorso anno, conoscevo l’ambiente, mi ero trovato bene e quest’anno sono nuovamente qui sperando che tutto proceda per il meglio. Dopo l’infortunio dello scorso anno voglio dimostrare le mie capacità e dare alla squadra un contributo per raggiungere il nostro obiettivo”.

Grande ritorno anche per il centrocampista Paolo Beatrizzotti, a cui la società clementina ha dato una seconda possibilità dopo l’infortunio dello scorso anno: “Dopo i sei mesi passati qui lo scorso anno e un infortunio che mi ha tenuto lontano dal terreno di gioco, sono tornato per dimostrare le mie qualità e per questo devo ringraziare anche la società che ha creduto in me. Fisicamente e mentalmente ora sto bene e non vedo l’ora che inizi la stagione per poter finalmente tornare a calcare i campi di gioco”.

Il nuovo centrocampista Mattia Musi ha iniziato nelle giovanili del Parma, poi ha giocato in Eccellenza, in serie D e lo scorso anno con il Pro Piacenza: “Con quest’ultima squadra ho totalizzato 30 presenze e 4 gol. Per me è stata una stagione fantastica, coronata dalla convocazione nella nazionale italiana under 18 dilettanti. Per me questo sarà un anno decisivo, ho voglia di mettermi in gioco e di dimostrare il mio valore. Speriamo che ruoti tutto per il verso giusto.”

Il terzino sinistro Giovanni Rossi predilige più la fase difensiva che quella offensiva, ha iniziato nelle giovanili del Cesena, per approdare poi al Foligno e infine alla Spal per due anni: “In questa stagione spero di trovare continuità, di convincere il mister facendo bene. Per me deve essere la stagione del rilancio. L’anno scorso alla Spal, pur giocando, non ho fatto benissimo. Quest’anno devo migliorarmi.”

L’attaccante Manuel Canini, prima punta che può adattarsi a giocare anche da esterno, ha detto di voler “Far bene dopo due anni non all’altezza delle mie aspettative. Prediligo giocare più come prima punta, anche per le mie caratteristiche fisiche”.

(nella foto, un momento del raduno)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454