sabato 16 febbraio 2019
di    
lettura: 1 minuto
ven 6 lug 2012 15:34 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il primo ieri intorno alle 19 a Corpolò dove una donna di etnia rom si era rifugiata in una farmacia dopo una violenta lite con il marito, agli arresti domiciliari, che l’avrebbe aggredita e minacciata con un paio di forbici. La donna ha però rifiutato di sporgere denuncia. Alla base dell’episodio potrebbero esserci alcuni tradimenti da parte dell’uomo che sarebbe intenzionato ad allontanare l’attuale compagna. Alle 2.30 di questa mattina i carabinieri sono stati chiamati invece in via Sant’Elena a Misano per mettere pace tra due fidanzati che erano arrivati alle mani. L’ultimo intervento intorno alle 3.20 in via dell’Abete a Rimini dove una 28enne riminese aveva chiesto aiuto perché il fidanzato, un 44enne marocchino, stava suonando insistentemente al campanello. All’arrivo dei militari l’uomo non c’era più. La coppia era già stata controllata da un’altra pattuglia dopo una lite in piazza Cavour.

Altre notizie
di Lamberto Abbati
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna