sabato 16 febbraio 2019
di    
lettura: 1 minuto
lun 30 lug 2012 10:00 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A recuperare i naufraghi, intorno alle 15.30, è stato un diportista che ha subito chiamato i soccorsi. Un’unità navale della Guardia Costiera ha raggiunto il natante, semiaffondato, per verificare l’eventuale fuoriuscita di materiali pericolosi.
Particolarmente impegnative le operazioni di messa in sicurezza e recupero, eseguite in collaborazione con l’associazione Sub Rimini Gianneri, il nucleo di sommozzatori Tagliani di Bellaria e l’Associazione Volontari Soccorso in Mare.
Sotto il controllo dell’Autorità Marittima di Rimini, l’imbarcazione è stata imbragata dai sommozzatori nella parte poppiera, dove sono stati posizionati dei supporti estendibili collegati a tre palloni gonfiabili. Una volta riportato in condizione di galleggiamento, il natante è stato trainato dalla Protezione Civile sotto l’assistenza della Motovedetta della Capitaneria.
Alle 21 l’approdo all’altezza dello Squero dove una squadra dei Vigili del Fuoco ha svuotato i locali dell’imbarcazione con delle elettropompe per riportarla in normali condizioni di galleggiabilità.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna