martedì 17 settembre 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 6 lug 2012 18:52 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Da oltre tre mesi però non arrivano notizie sul futuro della Fondazione Fellini che, dopo la liquidazione dell’associazione, si sarebbe dovuta trasformare in una fondazione vera e propria. Il nuovo statuto era atteso per l’inizio dell’anno ma ancora non se ne sa nulla.
IcaroTv ha chiesto informazioni all’ultimo direttore della Fondazione, Paolo Fabbri, oggi a Rimini per l’iniziative dedicate a Pasolini nell’ambito della Notte Rosa.
“Della Fondazione non so nulla – dice – anzi da alcune notizie che mi arrivano, come l’ampliamento fine a fine anno della cassa integrazione per i personale della vecchia Fondazione, ho l’impressione che la ricostruzione non sia attiva.”
Intanto i ritardi complicano le cose perché le proposte per iniziative su Fellini continuano ad arrivare ma non esiste un soggetto che possa mettere in atto le collaborazioni. “Non si perdono solo occasioni ma anche soldi – spiega Fabbri – Ad esempio i finanziamenti della regione e dello Stato, il 5 per mille, il finanziamento della Camera di Commercio. A questo si aggiungono i progetti non portati a termine: il nuovo sito internet ad esempio è bloccato.”
“Io non so quale sia la volontà del comune che ha acquisito la proprietà di tutti i beni della Fondazione – prosegue l’ormai ex direttore – probabilmente l’intenzione (manifestata più volte) di voler ricostruire la Fondazione non riguarda il futuro immediato. Anzi direi che in questo momento il comune non sta pensando a ricostruire la Fondazione ma a fare delle attività che riguardano Fellini.”
“Io credo – prosegue ancora – che l’amministrazione possa mettere in piedi delle buone attività locali per far valere la figura di Fellini ma credo che non abbia le forze e la cultura sufficiente per una attività internazionale a livello del Maestro”.

Nella futura Fondazione ci sarà ancora spazio per Paolo Fabbri?
“Questo non dipende da me; io continuerò ad avere l’interesse per Fellini che ho sempre avuto. E’ chiaro che ora non esistendo la Fondazione non esiste nessuno dei suoi ruoli anche perché Celli si è dimesso. A quanto mi risulta però attualmente non si sta cercando ne un nuovo direttore ne un presidente.”

Newsrimini.it

Altre notizie
Cineforum

Dicktatorship

di Redazione
Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Simona Mulazzani   
Al Palaz. CONI e delle Feder. di Bologna

CRER FIGC, Eccellenza, Promozione e Prima Categoria

di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna