mercoledì 12 dicembre 2018
di    
lettura: 2 minuti
mar 31 lug 2012 18:12 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min 11
Print Friendly, PDF & Email

“Stendiamo un velo pietoso” “Chi ci governa si è fumato il cervello”, “Squallido spettacolo della miseria umana”, “un’orda di sgrazied”, “una svilente armata brancaleone”. Sono citazioni da commenti ricevuti in redazione in confronto ai quali le critiche di Lombardi del PDL, l’unico intervento politico ufficiale, paiono una pacca sulla spalla.
Non manca però il partito dei difensori: “a Rimini chiunque osi muova per fare qualcosa è criticato”. “La 9 bar, nei giusti modi, è un’opportunità per Rimini. Soprattutto in una prospettiva in cui di soldi per eventi pubblici ce ne saranno sempre meno”.
Ma vogliamo citare anche il racconto su Facebook di Simone, un ragazzo riminese che si muove in carrozzina e che quest’anno ha partecipato la prima volta, definendola “una delle più belle serate della sua vita, in mezzo a gente allegra che si divertiva”.
“C’erano dei ragazzi un pò alticci – ammette – ma nessuno era molesto e gli amici sobri e gli uomini della security controllavano che non esagerassero. Non ho avuto alcun problema a spostarmi con la mia carrozzina grazie ai partecipanti che mi aiutavano a passare”, continua Simone, che ringrazia gli organizzatori per la costante attenzione nei suoi confronti.
“Al contrario – ricorda Simone – quando vado in alcuni locali della riviera, la gente fa finta di non vedermi e a volte mi insulta a causa della mia malattia, facendomi sentire solo anche in mezzo a centinaia di persone”.
Fatica credere che stiano parlando tutti dello stesso evento: ma in fondo, tra migliaia di persone, è difficile pensare di poter inquadrare tutto in un’unica istantanea. Lo abbiamo già detto per la Notte Rosa, l’importante è non cadere nella voglia di esaltare o condannare all’istante: o tutto bianco o tutto nero.
La 9 bar ha fatto solo il primo passo di un percorso ancora lungo, in cui serve la responsabilità di tutti. E la coerenza verso un problema, quello dell’alcol, che non ammette deroghe. Bisogna lavorarci da subito. Perché il futuro sia la Nove Bar di Simone.

(Newsrimini.it)

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO