Baseball. Play off: Pirati sconfitti da Bologna all’11° (2-3)

BaseballRimini Sport

26 luglio 2012, 00:56

Basi piene e zero out in garauno contro il San Marino. Angoli occupati e nessun eliminato nella prima sfida contro il Bologna, e per di più al primo inning supplementare. Il risultato? Lo stesso, purtroppo: nessun punto segnato, partita persa e tanti rimpianti – si legge sul sito ufficiale della società neroarancio -.

Insomma, alla fine i Pirati devono ingoiare un altro boccone amaro nella gara inaugurale del trittico, perdendo contro la Unipol con uno strettissimo 3-2 al termine di undici riprese tese ed equilibrate, con i neroarancio che, dopo essersi ritrovati sotto 0-2 al terzo, si sono affidati alle prodezze individuali per rimettersi in corsa: solo homer per Persichina e De Biase. Una volta riacciuffati gli avversari, però, i riminesi non sono più riusciti ad affondare il colpo, mancando sempre la giocata decisiva nelle poche occasioni create. E così, dopo aver gettato al vento l’incredibile opportunità del decimo, la squadra di Catanoso è stata prontamente punita al cambio di campo, con un doppio di D’Amico che ha spinto a casa il punto della vittoria.

Sul monte, la sconfitta, proprio come accaduto mercoledì scorso, è andata a Di Felice, quarto pitcher salito in pedana dopo un Tabata a luci e ombre (ip 4.0 h 5 bb 1 so 6 er 1), un ottimo Cruceta (ip 5.0 h 2 bb 2 so 7 er 0) e un Pezzullo utilizzato per un solo uomo. Ultimi due out, a gara ormai persa, per Patrone.

In un box autore di otto valide complessive, invece, un paio di “hit” a testa per Maza e De Biase (entrambi a 2/4).

Da venerdì sera questa seconda giornata del round robin si trasferirà al “Gianni Falchi” di Bologna, con il duello sul monte tra Panerati e Corradini. Il giorno successivo, sempre alle 21, toccherà invece a Betto e Marquez. I Pirati, se vorranno mantenere ambizioni di finale, dovranno tornare a casa con una doppietta.

La cronaca
Tabata si presenta subito con tre strike out mentre, dall’altra parte, a vanificare il singolo di Maza è la battuta in doppio gioco di Persichina. La sfida potrebbe così sbloccarsi al secondo, quando Sato batte un “texas” al centro e raggiunge poi la terza sul “batti e corri” di Malengo (nel mezzo, “k” su Castellitto). Con gli uomini agli angoli, però, Tabata lascia De Donno al piatto e costringe poi Sabbatani a battere su Santora, che fa buona guardia.

I Pirati non si salvano invece nell’inning successivo, quando Infante guadagna quattro ball, mentre Vaglio viene colpito. Sulla successiva doppia rubata dei due bolognesi, Liverziani piazza quindi a destra la valida dell’1-0. Ma non è finita qui, se è vero che, dopo l’innocuo pop di Sato, Spinelli non trattiene l’assistenza non esemplare di Maza sulla rimbalzante di Castellitto, regalando di fatto alla Unipol il punto del raddoppio. E per fortuna che, con le basi cariche (colpito Malengo), i neroarancio riescono a evitare guai peggiori con una terza eliminazione da brividi su De Donno.

E se nella parte alta del quarto è provvidenziale il doppio gioco su Infante (bravissimo Spinelli), al cambio di campo ci pensa Persichina a piazzare il primo acuto offensivo dei riminesi, colpendo duro il lancio di Matos per il solo homer a destra del 2-1. Peccato poi per l’incredibile out su Chiarini, con la palla deviata dal cuscino di seconda base su quella che sarebbe stata una valida certa.

La quinta ripresa si apre invece con il singolo di Vaglio, buono per convincere Catanoso a rilevare Tabata con Cruceta, che compie subito il proprio dovere ottenendo tre veloci out. Sul fronte opposto, al contrario, è un’altra prodezza isolata a regalare ai padroni di casa il punto del pareggio: chilometrico fuoricampo a sinistra di De Biase e sfida che torna in perfetta parità (2-2).

Dopodiché i lanciatori prendono la partita in mano, non concedendo più nulla fino all’ottavo, quando il Bologna rischia di piazzare il colpo del ko: dopo lo strike out su Liverziani, infatti, Sato batte valido e viene spinto in terza dal doppio a sinistra di Castellitto. Con due uomini in zona punto, però, Cruceta non trema e lascia al piatto sia Malengo che De Donno. L’occasione, la prima, per vincere i Pirati la sprecano invece al nono, quando Romero concede la base a Maza e poi incassa il singolo interno di Chiarini, sulla cui rimbalzante la difesa felsinea non riesce a completare l’out in seconda (con Vaglio che sembra non toccare il cuscino), scatenando le fortissime proteste degli ospiti. Sul monte della Unipol tocca così a Cillo che, con prima e seconda base occupate, sbroglia subito la situazione lasciando De Biase al piatto.

Si va dunque agli extra inning, con i quattro ball a Vaglio che, al decimo, rappresentano l’ultima fatica di Cruceta, rilevato da Pezzullo. Dopo il sacrificio di Liverziani, Catanoso decide di cambiare ancora, chiamando Di Felice dal bull pen. L’ex Brewers se la cava egregiamente su Sato (innocua rimbalzante) e poi, dopo la base intenzionale a Castellitto, si ripete pure sul pinch hitter Ermini, al volo da Spinelli.

Ancor più clamorosa, comunque, è l’opportunità che la squadra di Catanoso getta alle ortiche al cambio di campo, con Angrisano che batte subito valido e Santolupo, nel box come pinch hitter, che prima fallisce due volte il bunt e poi piazza un singolo a destra. Con gli uomini agli angoli, però, Spinelli finisce strike out, Crociati è eliminato da D’Amico sulla via 53 e Chaves, appena entrato a battere, che tocca una innocua rimbalzante su Cillo.

Un regalo che il Bologna, come già anticipato, punisce subito nell’inning successivo, quando De Donno batte valido e viene fatto avanzare di un sacchetto dal sacrificio di Sabbatani. Dopo il lancio pazzo di Di Felice, il doppio di D’Amico confeziona quindi il punto del definitivo 3-2, con Patrone chiamato a limitare i danni.

La replica dei neroarancio, nella parte bassa della ripresa, è decisamente sterile, con il neo entrato Pugliese che infila infatti tre veloci out, mettendo al sicuro la vittoria.

(Photo Credit: Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454