Baseball. Play off: la T&A recupera e fa sua garatre a Nettuno (8-12)

BaseballSan Marino Sport

29 luglio 2012, 09:09

Baseball. Play off: la T&A recupera e fa sua garatre a Nettuno (8-12)

Resiste, la T&A. Va sotto 0-3, recupera e si porta avanti, poi cade ancora nel baratro del 4-8. Ma non muore mai, neanche quando è più facile guardare a terra che pensare a battere quella pallina in campo – si legge in una nota della società titana -.
San Marino è ferita, scossa, ma ha la forza di chi è già passato attraverso mille difficoltà e alla fine risorge aggiudicandosi questa terza partita con Nettuno per 12-8. Vincente il capitano, Luca Martignoni, perdente Richetti. Da segnalare nel box i fuoricampo Ramos e Avagnina, al quale è mancato solo un doppio per il cycle. Ora la classifica racconta di una Danesi ancora in testa a 4 vinte e 2 perse, con San Marino e Rimini a 3-3 e Bologna a 2-4. Fondamentale la partita di mercoledì prossimo, in casa a Serravalle, proprio contro Bologna.

Raccontare questa partita è come farsi un giro sulle montagne russe. Si sale e si scende, i punti di vista sono opposti ma la sostanza è sempre quella e i ribaltamenti di fronte non mancano. Parte forte Nettuno, che tra primo e secondo inning sfrutta come da tradizione l’aggressività sulle basi e la capacità di colpire quando
serve. Retrosi batte subito un singolo su Da Silva e arriva in seconda su errore poi, con Giuseppe Mazzanti in battuta, ecco il fuoricampo da due che inaugura le segnatura a tabellone (0-2). Al 2° è Renato Imperiali ad aprire la ripresa con una valida, Grimaudo lo spinge in seconda con un bunt e, dopo la base a Sparagna e la battuta in diamante di Caradonna, la situazione è di uomini agli angoli. Con Retrosi al piatto, lo stesso
Caradonna è colto tra le basi, ma dopo che Imperiali aveva già segnato pestato il piatto di casa (0-3).

Al 3° la T&A sfrutta tutta la sua potenza nel box e si ricorda perché nel recente passato ha infranto record su record di fuoricampo. Avagnina batte l’homer da 3 del 3-3 (Francesco Imperiali colpito e singolo di Albanese), mentre per Jairo Ramos c’è il solo-homer del vantaggio, una pallina lunghissima che vale il 4-3. Neanche il tempo per esultare che Nettuno pareggia nella parte alta del 4° con tre valide, il doppio di Mazzanti e i singoli di Martone e Grimaudo (4-4). Dire che poi gli animi si scaldino significa utilizzare un
lievissimo eufemismo. Nella parte bassa del 4° Mazzuca cerca il punto a casa correndo dalla terza sulla volata a destra di Imperiali. Sparagna sullo scontro trattiene la palla e le due eliminazioni fanno concludere la ripresa. Poi stop, tentiamo di parlare di baseball giocato perché questo non è il posto per esprimere opinioni.

La tensione sale altissima e al 5° Nettuno fugge di nuovo. Retrosi è colpito, Bergolla va col singolo e con due out la base intenzionale a Mazzanti riempie i cuscini. Situazione oltremodo delicata, con i laziali a colpire imperterriti grazie a Martone (singolo del 4-6) e Renato Imperiali (altro singolo per il 4-8). Obiettivamente riemergere una volta dall’abisso, per di più con tre sconfitte consecutive sul groppone, non è impresa da poco. Pensate un po’ a come deve essere stata ripida la salita per tornare nuovamente in carreggiata dopo aver sprecato una prima rimonta. È qui che si compie l’impresa. Nella parte bassa del 5° ecco singolo di Albanese, base concessa a Bittar e valida di un Avagnina in serata strepitosa che riempie i cuscini. A questo punto, con zero out, nuovo cambio sul monte per Nettuno, con Richetti a sostituire Masin (entrato a inizio quarto per De Santis). La grounder di Duran vale il 5-8 ma purtroppo, sulla rimbalzante di Ramos, Bittar
corre a casa ed è eliminato. Due out, ma ci pensa Yepez col doppio ad accorciare nuovamente le distanze (6-8). Il balk di Richetti consente a Ramos di segnare il 7-8, T&A ancora viva.

Adesso l’inerzia è cambiata, pur se San Marino è ancora in svantaggio. I Titani lasciano due uomini in base al 6°, al 7° invece è la volta di capitan Martignoni al posto di un Da Silva già oltre i 100 lanci. È però la parte bassa del 7° a decidere tutto. Il primo a presentarsi nel box è Jairo Ramos, che batte una lunga volata a sinistra: Ambrosino è sotto alla palla e sembra poter completare l’out, ma la palla gli esce dal guantone e Jairo è salvo in seconda su errore. Pantaleoni va col bunt di sacrificio, la difesa nettunese sceglie di giocarsi l’out in terza ma ancora errore e la situazione è favorevolissima alla T&A: uomini agli angoli e zero out.
Mazzuca, colpito, riempie le basi, la valida di Chapelli significa pareggio (8-8) e sulla battuta di Imperiali entrano altri due punti e anche lo stesso Chapelli è salvo in seconda su errore (10-8). È corrida allo stato puro, col sacrificio di Albanese a spostare entrambi i corridori in posizione punto e la battuta di Bittar a far
entrare l’11-8. Non è finita, perché Avagnina completa la sua gran serata con il triplo che fa entrare il 12-8.
Entra Valerio Simone e chiude la ripresa.

Dall’altra parte? C’è Luca Martignoni a chiudere. Il capitano in 2.1 riprese lanciate non concede nessuna valida e non regala basi ball. L’ultimo out (Bergolla 6-3) fa esultare tutta San Marino. Finisce 12-8 per la T&A, mercoledì sera la sfida casalinga con la Danesi.

IL TABELLINO
DANESI NETTUNO–T&A SAN MARINO 8-12

NETTUNO: Retrosi ec (1/4), Bergolla ss (1/5), Ambrosino es (0/4), G. Mazzanti 3b (2/3), Martone 2b (2/4), R. Imperiali 1b (2/4), Grimaudo (Morville 0/1) dh (1/2), Sparagna r (0/3), Caradonna ed (0/3).

T&A: Bittar ss (0/3), Avagnina es (3/4), Duran ec (0/4), Ramos dh (1/5), Yepez (Pantaleoni 0/2) 1b (1/3), Mazzuca 3b (2/3), Chapelli ed (2/5), F. Imperiali 2b (1/4), Albanese r (2/2).

NETTUNO: 210 140 000 = 8 bv 9 e 3

T&A: 004 030 50X = 12 bv 12 e 2

PRESTAZIONE LANCIATORI: De Santis (i) rl 3, bvc 4, bb 0, so 2, pgl 4; Masin (r) rl 1, bvc 3, bb 1, so 0, pgl 3; Richetti (L) rl 2.2, bvc 4, bb 1, so 0, pgl 0; Simone (f) rl 1.1, bvc 1, bb 1, so 1, pgl 0; Da Silva (i) rl 6.2, bvc 9, bb 2, so 4, pgl 8; Martignoni (W) rl 2.1, bvc 0, bb 0, so 1, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di G. Mazzanti (2p. al 1°), Avagnina (3p. al 3°) e Ramos (1p. al 3°), triplo di Avagnina, doppi di G. Mazzanti, Mazzuca e Yepez.

(Photo Credit: Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454