Baseball. La T&A San Marino completa il tris contro i Pirati (5-1)

BaseballSan Marino Sport

8 luglio 2012, 00:25

Baseball. La T&A San Marino completa il tris contro i Pirati (5-1)

Per fortuna che le pause sono finite. Verrebbe davvero spontaneo dirlo dopo quanto fatto vedere dai Pirati nel derby con la T&A, con i neroarancio che, dopo la sosta, sono apparsi del tutto irriconoscibili, tanto da chiudere il triplice appuntamento con i sammarinesi con uno “sweep” che costringe la squadra di Catanoso a guardarsi alle spalle dal Nettuno e dal suo quarto posto, ora distante una sola lunghezza – si legge sul sito ufficiale della società neroarancio -.

Dopo aver dovuto piegare le ginocchia già nelle prime due sfide, i riminesi si sono purtroppo ripetuti pure in garatre, perdendo una partita che, sotto molti aspetti, ha ricalcato l’andamento delle altre due, con il monte di lancio in grossa difficoltà, soprattutto nel partente Marquez, le cui fatiche sono durate giusto tre inning (h 6 bb 4 so 2 er 3). Meglio Di Felice (ip 3.2 h 4 bb 1 so 4 er 2) e Pezzullo, salito in pedana per la chiusura (ip 1.1 h 1 so 1).

Ma i Pirati la sfida l’hanno persa anche nel box, battendo soltanto sei valide e trovando pure modo di gettare al vento le occasioni create: a tal proposito, basti ricordare come i neroarancio siano riusciti a mettere almeno un uomo in base in sette attacchi su nove, ottenendo però il primo, nonché unico, punto soltanto nel corso dell’ottava ripresa. I migliori, comunque, sono stati Angrisano (con un doppio e un rbi) e Chiarini, entrambi a quota 2/4.

Ora, archiviato il deludente week end contro il San Marino, nel quale è girato davvero tutto storto, i Pirati saranno chiamati a rialzare immediatamente la testa nell’ultimo turno del girone di ritorno contro il Parma, atteso sul diamante di via Monaco da giovedì sera. L’obbligo, dopo la debacle del derby, è quello di chiudere la regular season nel migliore dei modi, per poi prepararsi a vivere l’avventura dei play off dopo un anno di purgatorio.

La cronaca
I Pirati provano a rendersi pericolosi subito in apertura ma, dopo la base a Persichina e la valida di Chiarini, Da Silva lascia De Biase al piatto. E così, per la terza volta in altrettante serate, sono i sammarinesi a passare in vantaggio al primo assalto: il lead off Bittar batte infatti subito valido e poi ruba la seconda sullo strike out ad Avagnina. Il singolo del solito Duran significa così un immediato 1-0.

Al cambio di campo, i neroarancio potrebbero subito replicare, peccato però che, dopo aver battuto un bel doppio al centro, Angrisano venga eliminato nella corsa verso la terza base sulla rimbalzante di Spinelli. La battuta in doppio gioco di La Fera rende poi ancora più beffardo il secondo attacco riminese. Il cinismo, purtroppo, non manca invece alla T&A che, infatti, nella parte bassa dell’inning trova subito il raddoppio: Marquez si salva una prima volta (linea in doppio gioco di Imperiali dopo i quattro ball a Chapelli), ma poi nulla può di fronte alle valide consecutive di Reginato (che poi si infortuna), Leone e Bittar, con la difesa neroarancio che non è esente da pecche sulla rimbalzante di quest’ultimo (2-0).

Altro spreco riminese nell’attacco successivo (strike out Maza con Persichina in seconda) e San Marino che continua imperterrita ad allungare, con Marquez che, al terzo, concede la base a Yepez e Mazzuca. Dopo la bella giocata di Maza sull’insidiosa rimbalzante di Chapelli, ci pensa Imperiali con un singolo a spingere i suoi sul 3-0.

Sul fronte opposto, invece, i rimpianti dei Pirati si protraggono anche un inning più tardi, quando è il turno di La Fera finire al piatto con gli uomini agli angoli (singoli di De Biase e Spinelli).

E così, dopo una ripresa di pausa, i padroni di casa tornano a colpire al quinto, quando Di Felice (salito sul monte nell’inning precedente) concede quattro ball a Mazzuca e un singolo piuttosto fortunoso a Chapelli. Con gli uomini agli angoli, è la volata di Imperiali a confezionare il punto del 4-0.

E se nella parte alta del settimo i riminesi lasciano altri due uomini base con Ercolani sul monte (errore di Bittar su La Fera e base a Chaves), al cambio di campo ci pensa Mazzuca con un solo homer a destra a siglare il 5-0. Una ripresa più tardi, finalmente, la squadra di Catanoso riesce almeno a sbloccare lo zero dal tabellone, con Maza che riceve quattro ball e Chiarini che batte valido. Sulla battuta in doppio gioco di De Biase, Ercolani sembra potersi salvare nuovamente, e invece non è così, perché poi Angrisano piazza al centro la valida del 5-1, con Bindi che decide allora di affidarsi a Palanzo. Il rilievo dei titani regala subito la base a Spinelli ma poi fa buona guardia sul neo entrato Suardi. E’ questo, di fatto, l’ultimo acuto di una gara il cui risultato non cambia più fino alla fine.

LA T&A COMPLETA LO SWEEP CON LA 13ª VITTORIA CONSECUTIVA
La forma è quella giusta, la faccia anche e con Rimini arriva una tripletta tonificante in vista dell’ultimo turno di regular season prima dei playoff. È la 13ª vittoria consecutiva e vale primo o secondo posto finale, posizioni da decidersi nell’ultimo trittico con Bologna (con una doppietta T&A prima) – si legge in una nota della società titana -. Il 5-1 ottenuto contro
i Pirati in gara3 segnala di una partita mai in discussione esattamente come le altre due, con la T&A a costruire la vittoria con piccoli mattoncini e a tenere lontani gli avversari nel punteggio grazie a una buona prova di tutto il monte di lancio. Non solo con Da Silva, partente, ma anche coi rilievi Ercolani e Palanzo.
Mvp però è Joe Mazzuca, autore di un paio di strepitose giocate difensive nonché del fuoricampo che ha portato il punteggio sul momentaneo 5-0. Unica nota stonata l’infortunio muscolare occorso a Mattia Reginato.

Rimini spreca al primo lasciandone due in base, San Marino invece passa subito in vantaggio con singolo in apertura di Bittar, seconda rubata e valida con rbi di un grande Duran (1-0). Al 2° Tiago si cava dagli impicci molto bene dopo aver concesso un doppio in apertura di ripresa ad Angrisano (poi eliminato in terza sulla battuta di Spinelli), nella parte bassa Campioni ancora sugli scudi con le valide consecutive di Reginato, Leone e Bittar (2-0). Purtroppo però, dopo il singolo che l’aveva portato in prima, Reginato si fa male ed è costretto a uscire, con Cingolani a prendere il suo posto anche in difesa dietro al piatto di casa base. Al 3° altro mattone molto utile per costruire la vittoria, con base ball a Yepez e Mazzuca e singolo del 3-0 di Imperiali.

La quarta ripresa è aperta da una strepitosa eliminazione di Mazzuca che ferma una gran legnata di Chiarini in terza e, in equilibrio precario, spara una fucilata che elimina in prima il riminese. Al 4° niente segnature per i Titani, che però riprendono da dove avevano lasciato appena un inning dopo. Al 5° il 4-0 arriva con la volata di Francesco Imperiali che manda a punto Mazzuca, in base dopo quattro ball e in terza su valida di
Chapelli. Al 6° sale Ercolani per un Da Silva già con un alto numero di lanci. Alessandro se la cava benone ancora una volta e San Marino al 7° può allungare ancora col solo homer di un Mazzuca in gran serata. L’8° è l’inning del punto della bandiera riminese (valide Chiarini e Angrisano, 5-1) e del cambio tra Ercolani e Palanzo. Ultimi sussulti per Rimini ma non entrano più punti, il 5-1 significa 13ª vittoria consecutiva.

IL TABELLINO
RIMINI–T&A SAN MARINO 1-5

RIMINI: Chaves ss (0/4), Persichina 2b (0/3), Maza 3b (0/3), Chiarini ed (2/4), De Biase dh (1/3), Angrisano r (2/4), Spinelli 1b (1/3), La Fera (Suardi 0/1) ss (0/3), Crociati ec (0/4).

T&A: Bittar ss (3/5), Avagnina es (1/5), Yepez 1b (0/3), Duran ec (1/4), Mazzuca 3b (1/2), Chapelli ed (1/3), Imperiali 2b (2/3), Reginato (Cingolani 0/3) r (1/1), Leone dh (1/3).

RIMINI: 000 000 010 = 1 bv 6 e 0

T&A: 111 010 10X = 5 bv 11 e 2

PRESTAZIONE LANCIATORI: Marquez (L) rl 3, bvc 6, bb 4, so 2, pgl 3; Di Felice (r) rl 3.2, bvc 4, bb 1, so 4, pgl 2; Pezzullo (f) rl 1.1, bvc 1, bb 0, so 1, pgl 0; Da Silva (W) rl 5, bvc 4, bb 2, so 3, pgl 0; Ercolani (r) rl 2.2, bvc 2, bb 3, so 0, pgl 1; Palanzo (f) rl 1.1, bvc 0, bb 1, so 0, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Mazzuca (1p. al 7°), doppio di Angrisano.

(Photo Credit: Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454