giovedì 24 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mer 27 giu 2012 14:14 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La proposta, che ha trovato il favore di tutti i soci pubblici di Romagna Acque, spiega una nota dell’amministrazione, è stata avanzata per conto del Comune di Rimini dall’Amministratore unico di Rimini Holding il 5 giugno scorso, nel corso del Coordinamento Soci.

Il Comune di Rimini lo scorso dicembre aveva manifestato l’intenzione di ridurre il compenso degli amministratori di Rimini Holding e delle cinque società controllate (“Amir s.p.a.”, “Anthea s.r.l.”, “C.A.A.R. s.p.a. consortile”, “Rimini Reservation s.r.l.” e “Servizi Città s.p.a.”) e sostituire i consigli di amministrazione di “Amir s.p.a.” e “Anthea s.r.l.” con la figura dell’amministratore unico, a partire dal prossimo rinnovo. Si calcolano risparmi per le casse comunali di circa 70.000 euro.

Con la decisione di ieri, l’assemblea di Romagna Acque ha approvato una riduzione del 18% del compenso del presidente del collegio e del 14% dei compensi degli altri due componenti. Una riduzione dei compensi che dovrà investire anche il nuovo Cda che sarà nominato il prossimo anno.

Questa mattina, nel corso dell’assemblea di approvazione del bilancio di esercizio 2011 della Società del Palazzo, è stata accolta l’analoga proposta di ridurre i compensi del collegio sindacale del 15%. Il Presidente della società Lorenzo Cagnoni ha inoltre informato che tutte le società controllate da Rimini Fiera, accogliendo l’invito del Sindaco Andrea Gnassi, ridurranno del 15% anche i compensi dei relativi consigli di amministrazione.

L’assessore alle Politiche finanziarie del Comune di Rimini Gian Luca Brasini ha commentato: “Un altro tassello del processo di revisione della spesa che l’Amministrazione sta perseguendo sia in “casa propria” che presso le società controllate e partecipate”.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna