lunedì 21 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
lun 18 giu 2012 19:19 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I maturandi – anche se non si chiama più esame di maturità – in Provincia di Rimini sono 2.345.
333 per la maturità classica, 566 per quella scientifica, 117 per quella artistica e 417 per i professionali. 46 i candidati esterni.
131 i candidati non ammessi, per una percentuale del 5,2% in linea con l’anno scorso. A smentire il luogo comune che vuole tutti ammessi, sottolinea il pensionando preside dell’Einstein Prosperi, alla sua ultima maturità dopo 42 anni. En plein, però, per la maturità classica: nessun respinto. Sarà più difficile ottenere la lode: i criteri da quest’anno sono assai più selettivi. L’Ufficio Scolastico è stato alle prese in questi giorni con l’organizzazione delle 58 commissioni, per un totale di oltre 400 membri: 348 commissari di cui tre interni designati dalla scuola e tre esterni e, appunto, 58 presidenti di commissione, esterni.
Quest’anno in Emilia Romagna le tracce arriveranno ancora per via cartacea. Era stata effettuata la sperimentazione per l’invio digitale, ma il rischio di problemi nelle zone terremotate ha fatto optare per il rinvio. E niente tecnologia neanche sui banchi: divieto di utilizzo per telefonini e affini, pena l’espulsione. Come pretende la serietà di un momento comunque importante: “E’ un momento in cui ci si mette alla prova, sia il ragazzo che la scuola – spiega Agostina Melucci, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale – facciamo in modo che il momento conclusivo, per molti il congedo, esprima una scuola seria ma non arcigna, e che nel contempo sappia essere autorevole e capace di valorizzare e riconoscere l’impegno di ciascun ragazzo”

(Newsrimini.it)

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna