domenica 20 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
ven 8 giu 2012 14:33 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La madre 50enne malata di SLA, bloccata da quasi cinque anni a letto, era diventata un peso. E non solo glielo aveva detto con frasi agghiaccianti, dette da una figlia. Ma l’aveva più volte minacciata, graffiata e in alcune occasioni le aveva staccato anche la maschera dell’ossigeno. Solo l’intervento della sorella o delle badanti avevano evitato il peggio. Eppure quella madre aveva sopportato a lungo i maltrattamenti della figlia 22enne. Nonostante avesse fatto fuggire per esasperazione diverse badanti; l’avesse sfrattata dalla camera matrimoniale per starci col suo ragazzo, relegandola in una stanza troppo piccola per le sue esigenze. E che dai mille euro di pensione pretendeva sempre di più. I Carabinieri avevano avuto segnalazioni di dissidi, ma niente di più. Finché la madre, che può esprimersi solo tramite pc, si è confidata con un’amica. Che a sua volta si è rivolta ai servizi e da qui l’intervento dei Carabinieri che ha portato all’ordinanza di allontanamento della figlia dall’abitazione. Oggi la madre è accudita dalla sorella e dalla badante.

(newsrimini.it)

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
VIDEO
Le iniziative per don benzi

Una strada per don Oreste

di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna