I Pirati pronti a ripartire. Avversario il Grosseto

BaseballRimini Sport

8 giugno 2012, 11:13

I Pirati pronti a ripartire. Avversario il Grosseto

Se la settimana di sosta si sia rivelata utile o meno per i Pirati lo si scoprirà soltanto al termine del week end contro il Grosseto. Per il momento, però, in casa neroarancio si saluta la pausa come un’occasione importante per ricaricare un po’ le pile, recuperare gli acciaccati e correggere quei piccoli difetti emersi fino ad ora. La conferma, in questo senso, arriva direttamente da Chris Catanoso.

“Faccio una premessa, ed è che ogni giocatore vorrebbe sempre scendere in campo, tutti i giorni – afferma il manager dei Pirati –. Detto questo, però, non nego che abbiamo approfittato della sosta per recuperare De Biase, che schiererò come designato in tutte e tre le partite, e per far rifiatare un poco i lanciatori. E poi anche noi dello staff tecnico abbiamo potuto lavorare per cercare di migliorare tutti quegli aspetti che finora hanno funzionato meno, così da perfezionare il nostro baseball e proseguire lungo quel processo di crescita che abbiamo intrapreso fin dalla prima giornata”.

La serie contro i maremmani, terzo turno del girone di ritorno, scatterà questa sera alle 21 nella casa dei Pirati e si completerà poi tra domani pomeriggio (play ball alle 16.30) e domani sera (di nuovo alle 21, arbitri dell’intero trittico saranno Macchiavelli, Sina e Taurelli).

“Dovremo mettere in campo grande intensità e concentrazione – è sempre Catanoso a parlare – perché il Grosseto è una squadra da prendere con le molle, non fosse altro perché dispone di un line up molto pericoloso e di un ottimo monte di lancio. All’andata ho visto una formazione dotata sicuramente di talento e, sinceramente, mi sorprende vedere come finora abbia vinto soltanto otto partite. Noi, però, non dovremo guardare la classifica, ma pensare soltanto a noi stessi e a stare molto attenti, perché i toscani sono già stati capaci di battere due volte il San Marino”.

Sul monte, il manager riminese si affiderà agli stessi tre partenti ammirati due settimane orsono contro il Godo: in altre parole, stasera toccherà a Francisco Cruceta, atteso al riscatto dopo la prova incerta offerta contro i Knights. E se domani pomeriggio sarà il turno di Marquez, in serata ci penserà Corradini a chiudere il trittico. A proposito di garatre, ci sarà comunque spazio anche per Patrone, come conferma Catanoso: “Sì, Sandy agirà da rilievo. Sta migliorando e contro il Godo mi è piaciuto. Tutto il lavoro svolto in allenamento sta dando i propri frutti e presto riavremo un Patrone al massimo”.

Per il resto, in garauno Catanoso proporrà Spinelli sul cuscino di prima (“Giuseppe sta battendo bene e gli voglio dare un’opportunità in più, anche per avere più turni nel box”), mentre a occuparsi della seconda base sarà Persichina. A completare il diamante toccherà poi a Santora all’interbase e a Maza in terza. Con Angrisano a ricevere, la linea degli esterni sarà invece formata da Suardi, Crociati e Chiarini. Domani pomeriggio, al contrario, Chaves prenderà il posto di Santora e Babini quello di Persichina, con quest’ultimo spostato in prima. In garatre, infine, Spinelli si accomoderà dietro il piatto di casa base e Chaves andrà a difendere all’esterno centro, con Santora shortstop e Babini in seconda.

Sul fronte opposto, invece, il manager grossetano Hartley risponderà con Smith (3-4 il record del pitcher ex Major con 3.18 di pgl), Sacramento (1-0 e 3.46) e Oberto (1-4 e 7.78). Nel bull pen del Grosseto, però, attenzione soprattutto all’ex Sikaras, il migliore dei suoi con 1.63 di pgl e 4 salvezze. Per quanto riguarda il diamante, Sgnaolin sarà l’interbase titolare, con Pecci sul cuscino di seconda e Molina nell’hot corner. E proprio quest’ultimo si è dimostrato finora il più pericoloso in attacco con .377 di media (secondo assoluto dietro Marval), seguito da Bischeri (.340) e Sgnaolin (.324). A Rimini si rivedrà anche una vecchissima conoscenza come James Buccheri, autore di un buon 9/31 nel box (.290).

A livello di squadra, il line up grossetano si comporta meglio rispetto a quello riminese (.278 di media contro .262), mentre sul monte i Pirati si prendono una netta rivincita (3.01 di pgl contro 5.16). Pirati migliori anche in difesa, con 25 errori commessi contro i 35 dei toscani.

“Sono molto contento di come ha lavorato la squadra in queste due settimane – conclude Catanoso – soprattutto perché i ragazzi hanno capito in quali aspetti bisogna migliorare e adesso non resta loro che metterlo in pratica sul campo. Ultimamente non abbiamo giocato al massimo? Può darsi, ma bisogna comunque riconoscere i giusti meriti anche agli avversari. E poi non ci si può sempre esprimere al top. Ciò che conta, comunque, è continuare a impegnarsi e a dare il meglio, proprio come abbiamo fatto in garatre contro il Godo”.

(Photo Credit: Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454