Garatre tra Cariparma e T&A è un’emozionante maratona (11-12)

BaseballSan Marino Sport

10 giugno 2012, 13:10

Quattro ore e mezza di lotta dura, di sorpassi e controsorpassi, di vittoria che sembrava presto guadagnata e che invece è stata riconquistata quando la partita era andata addirittura dalla parte di Parma – si legge in una nota della società sammarinese -. Succede di tutto in gara3 in Emilia, vinta dalla T&A all’11° con un 11-10 che significa tantissimo in prospettiva playoff.
Ora San Marino, ancora in seconda posizione con 21 vinte e 9 perse assieme a Rimini e un gradino sotto Bologna, è a +7 proprio sul quinto posto del Cariparma.

Gara iniziata subito bene per San Marino, che in apertura trova doppio del lead-off Bittar e singolo di Imperiali per il momentaneo vantaggio su Zambelloni (1-0). Tiago intanto esce bene da una situazione di uomini agli angoli al 1°, ma al 3° deve subire il punto del pari quando Desimoni, Zileri e Marval colpiscono altrettanti singoli e la difesa commette un errore decisivo. Parma torna a basi piene nella stessa ripresa, ma San Marino si salva.

Al 5°, con le basi cariche (valida di Imperiali, base a Ramos, Mazzuca colpito), è un singolo di Marco Yepez a siglare il 3-1, mentre nella parte bassa dello stesso inning sono le valide di Poma e Marval a dimezzare lo svantaggio per il Cariparma (3-2). Sembra davvero andata quando Chapelli si fa il giro delle basi al 6° (singolo più errore di Zileri, avanzamento in terza su rimbalzante di Avagnina e punto del 4-2 su lancio pazzo di Pizziconi) e soprattutto quando la T&A firma il 6-2 grazie al fuoricampo di Imperiali all’8° dopo
averne lasciati tre in base al 7°.

È il turno di Palanzo all’8° ma il rilievo non ha un buon impatto e, dopo aver concesso quattro ball a Sambucci e aver visto andare in base Machado per errore del neo entrato Leone, deve registrare anche i quattro ball su Ugolotti e soprattutto il singolo di Benetti che fa entrare le due segnature del 6-4. Distanze ridotte e partita di nuovo in bilico, con Parma che risale la corrente anche dopo il nuovo cambio sul monte T&A, con Ercolani per Palanzo. È un triplo di Poma a far girare incredibilmente l’inerzia di una gara che ora,

con un giro di mazza, è passata dal 6-4 T&A al 6-7 Cariparma. Da rimanerci storditi senza poter reagire, invece i Campioni ci provano e al 9° riempiono i cuscini con la base ball a Leone, il singolo di Chapelli e un’altra fondamentale base ball ad Avagnina dopo un lunghissimo turno nel box. Con un eliminato, la volata di sacrificio al centro di Bittar significa pari a quota 7. Non è finita però, perché la squadra di casa ha una ghiotta occasione per la vittoria proprio al 9°. Arrivano base a Sambucci, singolo di Machado, base anche a Ugolotti e soprattutto situazione di zero eliminati. In pedana c’è sempre Ercolani, che prima fa battere in diamante Scalera per l’eliminazione a casa di Sambucci, poi manda Leoni out al volo F7 e Desimoni F9 per la chiusura dell’inning. Da tirarci un grosso sospiro di sollievo. Tornata dalla buca, la T&A si sfoga al primo extra inning con cinque punti: singolo di Ramos, base a Mazzuca, valida interna di Leone
e doppio decisivo con due out di Laidel Chapelli (10-7). Non è finita, perché poi il singolo di Avagnina sigla anche l’11-7.

Fatta? Quasi, ma non del tutto. Il senso di una maratona come questa non sarebbe pieno se non ci fosse da soffrire veramente fino all’ultimo out. È così, perché le basi a Poma e Zileri, unite al fuoricampo da tre punti di Marval, mettono nuovamente paura ai Titani (11-10 T&A). Sul monte sale capitan Martignoni, che in pochi lanci mette il silenziatore al line-up parmigiano e porta a casa il risultato firmando la salvezza: Sambucci out in diamante, Machado al volo da Imperiali e Ugolotti da Duran. Finisce 11-10 per San Marino.

IL TABELLINO
T&A SAN MARINO–CARIPARMA 11-10 (10°)

T&A: Bittar ss (1/5), Imperiali 2b (3/6), Duran ec (2/5), Ramos dh (1/5), Mazzuca 3b (1/3), Yepez (Leone 1/1) 1b (2/4), Reginato r (0/6), Chapelli ed (4/5), Avagnina es (2/4).

CARIPARMA: Desimoni es (2/6), Poma dh (3/5), Zileri ec (3/4), Marval r (3/5), Sambucci 1b (0/4), Machado ss (1/5), Ugolotti 2b (1/4), Benetti (Scalera 0/1) 3b (1/4), Leoni ed (0/4).

T&A: 100 021 021 4 = 11 bv 17 e 1

CARIPARMA: 001 010 050 3 = 10 bv 14 e 1

PRESTAZIONE LANCIATORI: Da Silva (i) rl 7, bvc 8, bb 2, so 7, pgl 2; Palanzo (r) rl 0.0, bvc 1, bb 2, so 0, pgl 3; Ercolani (W) rl 2.0, bvc 5, bb 4, so 0, pgl 4; Martignoni (S) rl 1, bvc 0, bb 0, so 0, pgl 0; Zambelloni (i) rl 3, bvc 5, bb 1, so 1, pgl 1; Giovanelli (r) rl 2, bvc 4, bb 1, so 0, pgl 2; Pizziconi (r) rl 2.1, bvc 3, bb 2, so 0, pgl 2;
Rivera (L) rl 2.1, bvc 5, bb 4, so 1, pgl 5; Corsaro (f) rl 0.1, bvc 0, bb 0, so 0, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Imperiali (2p. all’8°) e Marval (3p. al 10°), triplo di Poma, doppi di Bittar, Chapelli e Ugolotti.

(Photo Credit: Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454