sabato 19 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
sab 26 mag 2012 16:09 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Novità in vista per la raccolta rifiuti a Rimini. L’obiettivo, spiega il comune, è migliorare il servizio mettendo a disposizione dei cittadini i mezzi necessari, dai riminesi ci si aspetta però collaborazione. Proprio per questo è stata emanata un’ordinanza sul corretto conferimento. “Ci saranno le guardie ecologiche volontarie – spiega
Sara Visintin, assessore all’ambiente del Comune di Rimini – gireranno il territorio per verificare situazioni di errato conferimento. L’intento non è persecutorio ma educativo nei confronti dei cittadini”
Per chi sarà sorpreso ad abbandonare i rifiuti fuori dal cassonetto scatterà una sanzione di circa 50 euro. Altrimenti le guardie ecologiche ispezioneranno i sacchetti abbandonati in cerca di indizi e se li troveranno scatterà non subito la multa ma un monito.
Questa però non sarà l’unica novità in tema di raccolta differenziata: entro l’anno tutta la fascia turistica passerà al porta a porta e i cambiamenti toccheranno anche il centro storico.
“Lo divideremo in due zone – dice la Visintin – una proseguirà il progetto della calotta col conferimento tramite la chiavetta mentre nell’altra, anche confrontandoci con i cittadini, vorremmo sperimentare diverse forme di raccolta porta a porta”.

Al gestore il comune chiede invece un impegno ulteriore sull’informazione ai cittadini e sulla pulizia dei cassonetti e delle aree circostanti. Dopo i buoni risultati degli anni scorsi sarà rinnovata anche l’iniziativa sullo smaltimento dell’amianto.
“Il bando destinato ai provati – spiega l’assessore – proseguirà anche quest’anno. Negli scorsi due anni ha permesso di smaltire 240 tonnellate di amianto in abitazioni civili.”

Newsrimini.it

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
VIDEO
Le iniziative per don benzi

Una strada per don Oreste

di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna