Pallanuoto. Grandi numeri e grandi nomi

Altri SportRiccione Sport

31 maggio 2012, 10:07

Pallanuoto. Grandi numeri e grandi nomi

L¹onore di aprire la rassegna mondiale tocca ai pallanuotisti. Sarà,
infatti, il waterpolo ad aprire i Fina World Master con le prime partite il
3 di giugno (ma già le squadre concorrenti saranno in acqua per gli
allenamenti il primo del mese). I numeri sono da record: 104 squadre
partecipanti (92 maschili e 12 femminili) che si affronteranno nell¹arco di
sette giorni sui cinque campi da gioco già pronti e tutti allestiti
all’interno dello Stadio del Nuoto di Riccione. In pratica, nessun atleta
(vale anche per le altre discipline) dovrà percorre più di 3/400 metri per
passare da una vasca all¹altra. In assoluto è il torneo più numeroso
organizzato fino ad oggi in un mondiale master. Le nazioni presenti sono 23.
L’Italia ha 19 squadre (14 maschili e 5 femminili), gli Stati Uniti 16 (13 e
3), la Germania 12 (11 e 1).

Numerose le presenze di spicco. Come non iniziare da Gianni De Magistris,
indimenticato alfiere della nazionale italiana (5 Olimpiadi come nessun
altro pallanuotista italiano accompagnate dall’argento di Montreal ’76);
campione del mondo a Berlino nel 1978 e capocannoniere della serie A per ben
16 volte tra il ’69 e il 1985 con la sua Florentia. De Magistris si presenta
a questi mondiali in veste di allenatore del Golfo Paradiso M50.Tra i suoi
giocatori c’è un certo Antonello Steardo, fortissimo giocatore degli anni
’80 che partecipò alle tre olimpiadi di quel decennio: Mosca, Los Angeles e
Seoul. Nell’Europa Sporting Roma M 50 gioca invece Guido Criscuolo, quattro
volte campione d’Italia con la Canottieri Napoli e vincitore della Coppa dei
Campioni 1978 coi partenopei contro i campioni in carica del Csk Mosca. Non
sarà facile per le squadre azzurre imporsi fra gli M50, categoria che sembra
raccogliere il meglio della pallanuoto anni ’70 e ’80. Infatti, nella Dinamo
Masters di Mosca gioca Georgy Mshvenieradze, oro olimpico a Mosca, bronzo a
Seoul, oro ai mondiali del 1982 con l¹allora Unione Sovietica. Attorno a
lui, una squadra formata tutta di ex giocatori. Mshvenieradze ha anche
giocato nella Pro Recco, a fine carriera, e non ha mai smesso di giocare
tant’è che vanta titoli mondiali anche nel campo dei Master. E’ considerato
da molti critici il più forte centroboa di tutti i tempi.

Tornando a ‘Casa Italia’, tra gli M35 si registra la presenza, in vasca,
dell’attuale allenatore del Brescia di serie A, Alessandro Bovo. Il quale va
soprattutto ricordato per essere stato medaglia d’oro alle Olimpiadi di
Barcellona nel ’92; bronzo ad Atlanta ’96; oro ai mondiali di Roma ’94; due
volte campione d’Europa (Sheffield ’93 e Vienna ’95) e cinque volte campione
d¹Italia con Savona e Pescara.

Nelle foto: Gianni De Magistris

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454