mercoledì 19 dicembre 2018
In foto: Un atteggiamento, con avance piuttosto spinte, verso cui già in passato c'erano state forme di ribellione, ma mai una vera e propria denuncia. Con una delle sue dipendenti l'uomo però è andato oltre e la donna si è rivolta alla Procura.
di    
lettura: 1 minuto
sab 2 lug 2011 15:51 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Era arrivato a perseguitare la donna con inviti continui, fino a pretendere prestazioni sessuali. Lei, 32 anni, separata dal marito, alla fine è stata spinta dalla paura per il figlio, con cui viveva da sola, a sporgere denuncia. Stalking e violenza sessuale: è l’accusa che ha portato all’arresto, ieri mattina, su ordinanza della Procura riminese, dell’imprenditore bellariese di 26 anni: S. M., queste le iniziali dell’uomo, che ora si trova ai domiciliari.

In passato due dipendenti si erano licenziate per non incorrere nelle molestie. Un’altra ex dipendente si era presentata a casa sua e aveva riferito tutto alla moglie dell’uomo: nulla però era bastato a frenare i suoi comportamenti.

(NewsRimini.it)

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna