Salviamo il Viserba Volley

Rimini Sport

11 luglio 2011, 09:07

in foto: Lettera di un gruppo di imprenditori che in questi anni hanno sponsorizzato il Viserba Volley e che ora non vogliono vederlo morire.

Chi scrive è un gruppo di imprenditori che con le rispettive aziende in questi anni ha sostenuto, sponsorizzandola, l’attività sportiva del Viserba Volley.

Abbiamo conosciuto una realtà di persone appassionate allo sport, capaci sia di organizzare un’attività giovanile che oggi mette insieme 350 ragazze e ragazzi, sia di lavorare per far crescere una squadra capace di essere traino per il movimento pallavolistico del territorio.

Ad oggi il presidente Paolo Stefanini è costretto a rinunciare al prossimo campionato di serie B1, categoria faticosamente riguadagnata a suon di vittorie e poi difesa con successo nella passata stagione.

Il problema è di natura economica, ma non solo.

Ora per molte imprese è difficile confermare degli impegni presi negli anni precedenti e infatti, per quanto riguarda il Viserba Volley, il presidente Stefanini dopo aver fatto tanti sforzi e in assenza di interesse ha deciso di rinunciare alla serie B1 femminile.

Noi vorremmo che ciò non accadesse e stiamo adoperandoci per coinvolgere altre aziende per aiutare il Volley Viserba a resistere.
La perdita di un altro titolo sportivo di alto livello sarebbe un ulteriore colpo basso per la città, ormai impoverita di uno dei requisiti che ne qualifica il livello di qualità della vita.

A questo impoverimento si è giunti anche per l’impossibilità di costruire, a causa dell’assenza cronica di strutture adeguate, un programma di sviluppo capace di muovere ulteriori leve economiche.

Il nostro è un appello su due fronti.

Il primo agli imprenditori che come noi amano lo sport, che lo ritengono un fattore decisivo per costruire una società con valori positivi, capaci di arginare le tentazioni che assalgono i nostri giovani spesso indifesi. Venite a darci una mano e, come noi in questi anni, scoprirete quanto straordinario sia coinvolgersi con questi valori.
Purtroppo il termine ultimo è vicinissimo: sabato 16 luglio scadono i termini per l’iscrizione.

Il secondo appello è all’Amministrazione, perché agisca molto in fretta per mettere in moto i meccanismi utili a generare interesse verso lo sport. Abbiamo ascoltato buoni propositi, promessa di interesse, ma i tempi stringono e senza strutture, o con strutture cadenti, obiettivamente ogni discorso lascia il tempo che trova. E’ impossibile, per chi viaggia l’Italia dei palazzetti e delle palestre, capire perché ciò che è possibile in piccole comuni non sia stato e non sia possibile a Rimini.

Pretelli srl
Greenline srl
Assicurazioni Generali Ag. Principale Rimini Nord
Global Family Banker di Banca Mediolanum

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454