lunedì 17 dicembre 2018
In foto: Si è aperto questa mattina al tribunale di Bologna il processo che vede alla sbarra per corruzione e bancarotta alcuni esponenti della Guardia di Finanza nell'ambito dell'inchiesta Rimini Yacht.
di    
lettura: 1 minuto
mer 13 lug 2011 15:48 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Davanti al giudice sono finiti i colonnelli Parpiglia e Digiovanni insieme a due marescialli delle Fiamme Gialle e ad un commercialista che ha già patteggiato 3 anni. L’accusa è quella di aver intascato denaro per ammorbidire alcune verifiche sulla Rimini Yacht.
La difesa ha chiesto di ascoltare come testimone anche l’ex procuratore capo di Bologna, Di Nicola, mentre l’accusa vorrebbe far testimoniare alcune escort.
Intanto, dopo la detenzione in Libia, Giulio Lolli, titolare della Rimini Yacht e mente della truffa, secondo l’Interpol risulta disperso.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna