sabato 15 dicembre 2018
In foto: Una soluzione condivisa che soddisfa il primo cittadino di Rimini. Andrea Gnassi interviene sui lavori avviati da Anthea per realizzare una recinzione per difendere da malintenzionati e prostituzione la zona della fossa Rodella.
di    
lettura: 1 minuto
mar 12 lug 2011 17:17 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 8
Print Friendly, PDF & Email

“Con l’intervento per la delimitazione delle aree verdi in fregio alla fossa Rodella iniziato in quest’oggi da Anthea su mio mandato diretto – scrive in una nota il sindaco di Rimini Andrea Gnassi – si realizza un altro di quegli interventi che, apparentemente piccoli, si arricchiscono di un significato più ampio e simbolico.
Un intervento che nasce dalla sollecitazione dei residenti per un problema reale, che viene raccolto da Istituzioni come la Questura e il Comune, che in breve, con un intervento anche semplice, restituisce al decoro urbano e alla vivibilità della nostra città una parte del territorio sottoposto a degrado per lo svolgersi dell’attività di prostituzione.
Personalmente ho fatto alcuni sopralluoghi sul posto per confrontarmi coi cittadini, verificare con gli operatori le migliori soluzioni da adottare, per poi giungere in breve a una soluzione condivisa ed efficace che già dal prossimo venerdì auspichiamo possa dare i frutti per cui è stata pensata.
Un modo di pensare e di agire in un’ottica di piccoli ma concreti segnali con cui vorremmo caratterizzare l’opera di questa Amministrazione fatta di dialogo diretto e interventi concreti.”

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna