martedì 11 dicembre 2018
In foto: Nonostante la pioggia del pomeriggio, migliaia di persone ieri sera si sono riversate in Riviera per partecipare alla sesta edizione della Notte Rosa. Secondo gli organizzatori, un successo ormai collaudato.
di    
lettura: 3 minuti
sab 2 lug 2011 17:13 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
3 min 8
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 3 minutes

Per il sesto anno consecutivo, la Riviera Romagnola è tornata a tingersi di rosa. Rosa come i vestiti e gli accessori delle migliaia di persone che si sono riversate sui 15 km di lungomare pedonalizzato tra Rimini, Riccione e Misano. Come i palloncini che hanno rivestito Viale Ceccarini a Riccione, e come i fuochi d’artificio che a mezzanotte hanno illuminato tutta la riviera da Comacchio fino a Cattolica, dove la Costa Favolosa è comparsa come un moderno transatlantico Rex di Amarcord.

Anche se qualcuno sostiene che il colpo d’occhio fosse meno affollato degli anni scorsi, per gli organizzatori la sesta edizione della notte rosa è stata un successo. “Un evento straordinario e vincente, con una marea infinita di persone provenienti da tutta Italia e il tutto esaurito in hotel, ristoranti e locali” scrive in una nota la Provincia di Rimini, mentre l’assessore regionale al turismo, Maurizio Melucci, parla di “un grande successo di partecipazione che ha prodotto un ritorno positivo per tutte le categorie economiche”.

(Newsrimini)

Il servizio di Icaro Tv


__________________________________________________
La nota stampa di Maurizio Melucci

La sesta edizione della Notte Rosa si é rilevata ancora una volta un evento di successo della costa dell’Emilia Romagna e si è ulteriormente affermata come l’evento che caratterizza l’estate italiana. Il grande successo di partecipazione, un elevatissima percentuale di riempimento delle strutture ricettive che ha prodotto un ritorno positivo per tutte le categorie economiche
dimostrano la capacità attrattiva di questa manifestazione. Vorrei anche sottolineare il valore “culturale” della Notte Rosa: se tutto il nostro sistema turistico pubblico e privato della costa si unisce, al di la dei confini
istituzionali, siamo in grado di proporre un prodotto turistico di grande qualitá in grado di competere sul mercato italiano e soprattutto sui mercati esteri. Penso che questa sia stata la vera scommessa che in questi anni abbiamo vinto. Non posso infatti rimarcare come questa edizione si sia caratterizzata in modo uniforme, per impegno e qualitá delle iniziative su
tutti i 110 chilometri da Cattolica a Comacchio. Tutto ció ci mette nelle condizioni migliori per ragionare delle nostre future politiche di promozione e commercializzazione per questa parte del territorio regionale. Vorrei cogliere
questa occasione per ringraziare tutte le categorie economiche le amministrazioni provinciali e comunali, il prezioso lavoro di coordinamento dell’Unione prodotto costa e dell’Apt. Un particolare ringraziamento a tutte le
forze dell’ ordine che hanno garantito uno svolgimento sereno e tranquillo della manifestazione.
__________________________________________________

Le dichiarazioni del sindaco Andrea Gnassi:

“Sindaco complimenti, una cosa così può succedere solo qui a Rimini e in Romagna”. Il saluto con cui De Gregori mi accoglie, scendendo leggero e allegro dal palco dopo il magico concerto con cui ha rapito migliaia di persone, mi sembra la sintesi più bella di una serata straordinaria, la prima di questo week end della “Notte Rosa”. Perché, ed è vero, “Il sogno è qui!”.
“Un oceano di persone che sentono, sanno e respirano che a Rimini si può essere e stare insieme con gioia e semplicità; in un’Italia smarrita, sballottata tra crisi economica e veline (magari un po’ al tramonto), da Rimini viene un messaggio forte: se una comunità trova le coordinate di un stesso sentire, è la comunità stessa che fa la differenza”, scrive in una lunga nota stampa. Non mancano i ringraziamenti “a tutti i protagonisti: i lavoratori, gli imprenditori riminesi, i media, le istituzioni, le forze dell’ordine, che hanno reso possibile questo successo col loro impegno. Un grande grazie a tutti i cittadini riminesi che con la loro passione e amore per Rimini hanno reso questa notte, questi giorni, la nostra città inimitabile”.
Ora l’opera più grande sarebbe far sì che lo spirito di questa notte divenga la prassi di tutti i giorni. Reciprocità, collaborazione, impegno sono il contrario della diffidenza e dei veleni che molto spesso spingono la città in un “tutti contro tutti” su ogni cosa, e verso una paralisi che non possiamo permetterci per le sfide dure che abbiamo davanti.”
__________________________________________________

“Il capodanno dell’estate è un prodotto turistico ormai inarrivabile – dichiara l’Assessore al Turismo della Provincia di Rimini, Fabio Galli –. Il pieno fatto registrare dalla nostra industria turistica all’inizio della stagione balneare è un fatto e un vanto di tutti, perché dietro ad esso ci sta un’economia che produce benessere e posti di lavoro. Ma mi sento di affermare che al di là di questo ottimo risultato, è anche qualcosa in più, che ci teniamo caro. Colpisce ogni volta, infatti, inevitabilmente, oltre alle presenze di ieri sera e di tutto il week end, lo straordinario impatto mediatico, emotivo, l’attesa fremente, i preparativi…. Ogni volta, è così, si ripete la magia e lo stupore. Quest’anno la controprova è venuta paradossalmente con la ‘sorpresa’ della pioggia nelle immediate ore della vigilia: neanche questa ha fermato la macchina della Notte Rosa”.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO