martedì 18 dicembre 2018
In foto: Il Trc resta un progetto fondamentale per l'assetto del trasporto pubblico ma comunque suscettibile di qualche modifica. E intanto il Movimento 5 Stelle se la prende col presidente della Provincis, Vitali.
di    
lettura: 2 minuti
mar 7 giu 2011 16:50 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Ne hanno discusso oggi il presidente della provincia Vitali e il sindaco di Riccione Pironi che hanno deciso di attuare alcuni cambiamenti al tracciato proprio nell’area riccionese come chiesto anche nell’ambito del Comitato di Coordinamento. Si tratta di modifiche per rendere l’opera più compatibile con alcune specificità della Perla Verde e che non interferiranno col via ai lavori previsto in agosto. Intanto il Movimento 5 Stelle, in una nota, torna a chiedere di verificare tutte le alternative al Trc e annuncia una serie di incontri pubblici sul tema ai quali saranno invitate anche le pubbliche amministrazioni. Il Movimento nei giorni scorsi aveva chiesto anche un referendum popolare sul metrò di costa. Proposta bollata come tardiva dal presidente Vitali visto l’avvio a breve dei lavori e gli espropri già effettuati.
“E’ troppo tardi” – si legge in una nota del Movimento – una frase che i cittadini non sono più disposti a sentire. Risponda piuttosto il Presidente della Provincia se vuole o non vuole chiedere ai cittadini come vogliono spendere le proprie risorse.” “Se dovessero partire quindi i lavori – si legge ancora – ecco altri debiti milionari a carico delle casse pubbliche della nostra Rimini in nome della fretta, questo ci pare il debole pretesto con il quale si vuole mettere la cittadinanza di fronte al fatto compiuto. Il Finanziamento Statale é solo una parte minoritaria dell’ammontare economico totale del progetto TRC. La maggior parte dovranno finanziarlo tutti i cittadini della provincia compresi quelli che ogni mattina affrontano ad esempio la Marecchiese (SS258) che non avranno nessun beneficio dall’immenso spreco necessario per quest’opera, senza poi considerare i costi di mantenimento che a tutt’oggi sono sconosciuti.”

La nota della provincia

Il Presidente della Provincia Stefano Vitali ed il Sindaco di Riccione Massimo Pironi si sono incontrati per approfondire le richieste di modifica del tracciato del TRC relative all’area riccionese e già avanzate in sede di Comitato di Coordinamento del TRC.

Ribadita la convinzione sulla strategicità di un progetto fondamentale per ridefinire l’assetto del trasporto pubblico lungo la costa ed il collegamento con i principali poli funzionali della provincia (Palazzi dei Congressi, aeroporto, stazioni ferroviarie ecc.), si è condivisa la necessità di attuare le modifiche che rendano la realizzazione dell’opera più compatibile con alcune specifiche situazioni della mobilità e dell’assetto urbano riccionese.

Tale iniziative non debbono creare alcune interferenza con l’avvio delle opere già programmato con l’apertura dei cantieri prevista per il mese d’agosto.

Nei prossimi giorni si darà mandato ai tecnici di verificare le soluzioni più opportune per raggiungere gli obiettivi definiti in stretta sinergia con il Comitato di Coordinamento del TRC.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna